Rossella Tagliaboschi

“Uane! Diario di una sognatrice”, pubblicato dalla casa editrice Bookabook di Milano è il secondo romanzo di Rossella Tagliaboschi

Dopo “Resta online” pubblicato da Edizioni Dialoghi del quale avevamo già avuto modo di dare conto ai nostri lettori, la giovane scrittrice anagnina torna – dunque – a mettersi in gioco: una volta raggiunta la quota di 200 copie preordinate, infatti, il libro sarà disponibile nelle librerie

Un modo per sostenere anche  l’associazione senza fini di lucro “Zaiet Matteo Fontana”, a cui andrà il ricavato. Il libro, una volta preordinato sul sito della casa editrice, sarà consegnato direttamente a casa. 

“Ho iniziato a scrivere “Uane! Diario di una sognatrice” dopo la perdita di mio padre – spiega Rossella ad anagnia.com – con l’aiuto del “Vocabolario anagnino” e a “Proverbi e detti anagnini” scritti da Carla Marotta, Armando Petitti e Vittorio Pompi e realizzati con il contributo di BancAnagni ho cercato di rendere i dialoghi unici grazie appunto al dialetto, provando ad esprimere le mie emozioni immedesimandomi in molte altre persone che hanno vissuto la perdita di persone care”. 

“Solo ascoltando noi stessi riusciamo a metabolizzare e a ritornare alla vita. “Uane!” è quello che il lettore dirà leggendo il libro”, spiega ancora Rossella.

Il libro racconta di un passeggero che trova nell’aeroporto un libro senza titolo; nell’aprirlo verrà catapultato all’inizio in un nuovo mondo estraneo, viaggiando in un nuovo passato. Questo, poi, si allineerà  con il suo, sentendo proprie delle emozioni cui non si era mai soffermato prima. Il passeggero si ritroverà nel gate di arrivo con la consapevolezza che qui e ora abbiamo tutto per essere felici“. 

È dal 2019 che vivo a Milano e nell’ultimo periodo ritornare nella mia città natale mi dava nostalgia. Mettere piede in casa  dopo una mancanza del genere e non trovare un punto di riferimento destabilizza un po’. Sono stata fortunata ad avere accanto a me la mia famiglia e alte persone care che mi hanno sostenuto emotivamente“, ha concluso Rossella.

Per preordinare il libro, lo ricordiamo ancora una volta, basta cliccare su questo link