la stazione Termini

Disagi, treni in ritardo e impossibilità ad acquistare in biglietti in stazione; è quanto sta accadendo, in queste ultime ore, alla Stazione Termini di Roma dove un problema tecnico alla rete di comunicazione impedisce il funzionamento dei sistemi di vendita e informativi al pubblico e ai treni e sta obbligando dalle 9.30 a una gestione non automatizzata dei vari processi. Questo comporta tempi di elaborazione e consegna delle prescrizioni ai treni non in linea con quelli standard provocando ritardi in partenza, sia ai convogli a percorrenza nazionale sia regionale.

Anche la vendita dei biglietti in stazione è sospesa mentre le biglietterie online di Trenitalia, sul sito e sull’app sono funzionanti. L’Informazione automatica al pubblico in alcune stazioni non è al momento attiva e gli aggiornamenti vengono gestiti con annunci audio.

I tecnici delle aziende fornitrici dei servizi di informazione e comunicazione sono al lavoro per ripristinare il guasto nel più breve tempo possibile.

Per consultare i monitor aggiornati di partenze/arrivi della tua stazione clicca qui.

Redhotcyber.com: “attacco informatico?”

“Poco fa abbiamo riportato che le Ferrovie dello stato, stanno avendo diffusi disservizi alle biglietterie in tutta Italia, e a tali disservizi si è associato un down del sito del garante della Privacy“, è quanto riporta il sito specializzato redhotcyber.com.

“Sembrerebbe che qualcosa di anomalo si stia riversando sul nostro paese, anche se Trenitalia al momento ha dichiarato che si tratta di disservizi diffusi al sistema informatico e non di un attacco cyber”.

“Andando a vedere sui circuiti underground, al momento non sono presenti notizie che possano associare questi disservizi ad attacchi informatici. Anche lato Killnet, al momento non sono presenti post che possano associare il disservizio del Garante ad un attacco DDoS”.