Il Primo Istituto Comprensivo mette gli studenti in primo piano e investe su di loro, il futuro del paese. Dopo anni difficili a causa della pandemia, quest’anno la scuola guidata dal prof. Marco Saccucci, nonostante le difficoltà del momento, ha nuovamente offerto un calendario ricco di iniziative ai giovanissimi alunni del territorio e alle loro famiglie.

Un bilancio molto positivo – quello tracciato al termine di questo anno scolastico dal prof. Saccucci e dai suoi collaboratori – una scuola attiva grazie alla preziosa collaborazione degli insegnanti, che nella loro professionalità hanno preparato al meglio i ragazzi. Iniziative importanti che rimarranno nella memoria di ogni giovanissimo studenti, esperienze concrete durante le quali gli alunni sono stati i veri protagonisti.

E, a coronamento di un anno scolastico davvero indimenticabile, ieri l’altro – mercoledì 8 giugno – nel piazzale del plesso capoluogo “Raffaele Ambrosi De Magistris” è andato in scena lo spettacolo “Tutti in festa per l’Ambiente – Fai entrare il sole”.

Ad aprire il pomeriggio è stato il saluto dello stesso dirigente scolastico; a seguire, gli sbandieratori della contrada Castello si sono esibiti ricevendo una vera e propria ovazione dal pubblico presente. Poco dopo, è stata la volta dell’esecuzione dell’inno di Goffredo Mameli che ha emozionato e commosso grandi e piccini.

Dopo ancora è stata la volta del coro con la partecipazione delle classi quarte della scuola primaria del plessoi Capoluogo e delle quarte della scuola primaria di Prato, Osteria della Fontana e San Bartolomeo che hanno cantato brani condivisi con le prime medie all’interno del progetto di continuità e dei balletti, portati in scena dalle seconde classi delle scuole medie su musiche dedicate all’ambiente.

Lo step conclusivo si è articolato sull’esibizione di tre orchestre: la prima orchestra formata dagli alunni delle prime classi della scuola media, con metallofoni e altri strumenti; la seconda orchestra formate dalle classi seconde e terze; terza orchestra formata da alunni di strumento e di percussioni, tamburelli e maracas, con l’esecuzione del brano “In fondo al mar”.

A chiudere l’evento, la canzone di Gianni Morandi “Apri tutte le porte” che, davvero, ha aperto le porte all’estate ai tanti giovanissimi studenti di questa che è una delle scuole più prestigiose dell’intera provincia di Frosinone. L’evento è stato reso possibile grazie all’impegno di centinaia di studenti e di decine di insegnanti ed è stato coordinato, con passione e professionalità, dal prof. Luigi Mastracci, insegnante di Musica, cui vanno i ringraziamenti di questa redazione per la cortesia e la premura dimostrate nei nostri riguardi.

Durante il pomeriggio – dunque – si sono susseguite le esibizioni dei vari gruppi di alunni, ognuno dei quali ha portato in scena il frutto del proprio impegno. Davvero impressionante l’impatto agli occhi dello spettatore: un intreccio di suoni, colori, racconti e canti che questi ragazzi hanno reso meraviglioso. Uno straordinario entusiasmo misto alla gioia di cantare al futuro. Congratulazioni vivissime soprattutto ai docenti i quali hanno saputo trovare la forza e l’entusiasmo di organizzare un evento così meraviglioso nell’unica vera fonte di ispirazione: la voce e il sorriso degli studenti.

Il dirigente scolastico prof. Marco Saccucci, “nel ringraziare i presenti alle iniziative svolte nei vari plessi scolastici, nel congratularsi con docenti ed alunni per lo straordinario successo dell’evento di fine anno scolastico, augura a tutti gli studenti e alle loro famiglie buone vacanze”.