Da una parte offrire ai propri clienti un più ampio ventaglio di servizi e prodotti, dall’altra garantire – di fatto – quella prossimità che rimane fondamentale per poter assisterli in maniera più completa: le due Eni Stations di via Anticolana di Anagni e di via Casilina di Ferentino gestite, entrambi, dalla famiglia Zangrilli, fanno un balzo in avanti nell’ambito delle iniziative legate alla strategia di riposizionamento dell’offerta, che evolve la funzione delle Eni Live Station, proponendo servizi legati alla persona e alla mobilità, offerte ai clienti che ogni giorno entrano in contatto con la propria rete e che, oltre a rifornire la propria auto con carburanti innovativi, possono accedere ad altri servizi on-the-go.

I servizi Telepass

Una delle novità più importanti riguarda la creazione del punto Telepass: qui – infatti – sarà possibile ritirare o sostituire il proprio dispositivo di Autostrade per l’Italia senza doversi necessariamente recare in un Punto Blu.

La partnership tra Telepass ed Eni è già attiva dal luglio dello scorso anno e si pone come obiettivo quello di agevolare l’accessibilità ai servizi. Infatti, oltre all’apertura di un nuovo abbonamento “Family”, per i clienti Business (Telepass con Viacard) nella Eni Station Zangrilli di Anagni e Ferentino sarà possibile ritirare e sostituire il dispositivo Telepass ordinato online. Ma non è tutto: nelle Eni Live Station, sia al servito che all’iperself, si può pagare il carburante attraverso l’app Telepass Pay (disponibile sia per iOS sia per Android), rendendo così più facile il rifornimento, sia in autostrada che in città. Il servizio di pagamento viene gestito direttamente dal device mobile del cliente in maniera semplice, rapida e del tutto cashless ed è compreso nel canone mensile fisso di Telepass Pay.  

Pagamento bollettini postali e pagoPA

Inoltre, nelle due Eni Stations di Anagni e di Ferentino è ora possibile pagare i bollettini postali premarcati e pagoPA in maniera semplice e veloce. E, ancora, si possono pagaretasse, bolli e qualsiasi altro tipo di pagamento verso le Pubbliche Amministrazioni centrali e locali, scuole, università e ASL.

Per farlo basterà consegnare il bollettino al gestore e, dopo la scansione, si potrà visualizzare sul POS l’importo totale dovuto, inclusa la commissione di 2 euro a carico.

La parola al gestore: “orgogliosi di servire i nostri clienti, vecchi e nuovi”

“Grazie alla attivazione di questi nuovi ed importanti servizi ci sentiamo ancora più vicini ai nostri clienti, vecchi e nuovi – spiega Mauro Zangrilli, gestore degli impianti di Anagni e Ferentino – questo ci consente di proseguire il nostro percorso per facilitare sempre di più la vita delle persone in mobilità che ogni giorno si affidano a noi”.

Non più semplici distributori di carburante, ma luoghi – prima ancora che strumenti – che diventano veri e propri punti di riferimento. La stessa filosofia porta oggi Eni a ripensare le stazioni di servizio alla luce di ciò che innovazione e digitalizzazione possono fare al servizio dell’utente, creando così una nuova struttura diffusa (tanto sul territorio, quanto sul cloud) per avere un contatto diretto con il cliente.