Nei giorni scorsi al termine delle indagini svolte dall’Ufficio Volanti della Questura di Frosinone è stata denunciata in stato di libertà per sostituzione di persona una donna di 36 anni di Frosinone.

Le indagini iniziate con la querela sporta da una donna di anni 58 contro ignoti, la quale dichiarava di aver ricevuto un SMS da una compagnia telefonica con cui veniva informata della necessità di recarsi presso il punto vendita per comunicare urgenti informazioni amministrative legate alla stipula contrattuale. La malcapitata si recava presso il negozio autorizzato in Frosinone, ove veniva informata che risultavano attive a suo nome, due SIM con due cellulari dedicati e una linea ADSL, presso un’abitazione la quale disconosceva totalmente. Sorpresa e resasi conto di essere stata vittima di una truffa, chiedeva di disattivare le Sim ed il relativo contratto palesemente falso.

L’attività info-investigativa espletata da questi uffici ha consentito, mediante riscontri di dati ed escussioni di testimoni, di risalire compiutamente all’identificazione dell’autrice della truffa, la quale, al fine di procurarsi ingiusto profitto attivava tre schede sim.