Continua incessante l’attività di prevenzione  e controllo da parte della Polizia di Stato sulla velocità dei mezzi pesanti che ogni giorno transitano sulle strade del frusinate.

Nei giorni scorsi, gli agenti del Distaccamento Polizia Stradale di Sora hanno fermato per controlli diversi veicoli industriali e durante la lettura del cronotachigrafo digitale quattro autoarticolati riportavano irregolarità che non sono sfuggite all’occhio attento dei poliziotti, i quali hanno scovato vari  “marchingegni” che posizionati nei posti più svariati dell’autocarro, ed azionati al bisogno, inibivano la regolare registrazione relativamente ai tempi di guida e alla velocità, con conseguente ripercussione sulla sicurezza stradale. 

Per gli autisti è scattato il ritiro della patente per la successiva sospensione, la decurtazione di 10 punti ciascuno e la sanzione di oltre 1.700 euro.

Sempre negli stessi giorni gli agenti del distaccamento di Sora hanno contestato a due automobilisti la guida sotto l’effetto di ebrezza alcoolica e per uno di questi è scattata anche la confisca del veicolo.

Un altro automobilista invece è stato contravvenzionato con oltre 5000 euro perché circolava con la patente revocata.