Torre Cajetani dominata dal Castello Teofilatto

Lo splendido Castello Teofilatto – posto al centro dell’antico borgo medievale di Torre Cajetani – apre le porte ai visitatori e lo fa in occasione della Giornata delle Dimore Storiche che si celebra in tutta Italia domenica prossima 22 maggio, quest’anno giunta alla XII edizione.

In questa data – dalle ore 11.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00 – sarà possibile visitare gratuitamente alcuni degli ambienti più belli del Castello: il Giardino, Il Cortile d’Onore e i Saloni.

Il Castello Teofilatto di Torre Cajetani

Le sue origini sono antichissime. Già in epoca romana era una strategica torre fortificata ed è documentata la permanenza all’interno della Rocca di San Benedetto nel 529, come testimoniano le cronache del tempo.  

L’imponente maniero è appartenuto tra il X e il XII secolo alla potente famiglia romana dei Teofilatto, in particolare tra i suoi illustri personaggi Papa Giovanni XII, che aveva al tempo vasti possedimenti in tutto il territorio.

Alla fine del XIII secolo divenne residenza del Papa Bonifacio VIII e feudo della sua famiglia Caetani, che lo trasformò in una inviolabile fortezza

Nel secolo scorso, nell’alternarsi degli eventi, è ritornato nella proprietà dei Teofilatto, impegnati, ancora oggi, nella salvaguardia e nella valorizzazione di questa splendida dimora storica.

Le sale, i cortili e il parco si prestano, in collegamento con gli angoli più suggestivi del centro storico ad ospitare eventi di interesse.

Domenica porte aperte nel Lazio e nel resto d’Italia per la Giornata Nazionale delle Dimore Storiche

Il più grande museo diffuso d’Italia riapre le porte. Domenica 22 maggio, infatti, torna la “Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane“, giunta quest’anno alla XIIª edizione. Oltre 400 luoghi esclusivi come castelli, rocche, ville, parchi e giardini saranno visitabili gratuitamente, in un’immersione nella storia che rende ancora oggi il nostro Paese identificabile nel mondo e che potrebbe costituire perno dello sviluppo sostenibile a lungo termine.

Per maggiori informazioni si può visitare il sito dell’associazione.