Non c’è pace per i residenti del quartiere Stazione, estrema periferia di Ferentino dove da mesi, malgrado le segnalazioni agli uffici compententi e gli appelli più volte, ripetutamente, pubblicati sul nostro giornale.

Come ricorderanno i nostri lettori, l’intera zona è preda dell’inciviltà degli inquilini di uno stabile che ospita diverse famiglie di extracomunitari i quali, in totale spregio delle più elementari norme di convivenza civile, anziché differenziare correttamente i rifiuti come fanno tutti, li ripongono sul marciapiede, davanti all’entrata dello stesso stabile: qui il video su Youtube.

Come già denunciato più volte, in passato, dal nostro giornale e dal consigliere comunale di minoranza Maurizio Berretta, tale situazione provoca fortissimi disagi ai residenti che abitano nella zona e una gravissima situazione igienico-sanitaria.

Nei giorni scorsi sul posto sono arrivati anche i Carabinieri della locale Stazione i quali hanno verificato la regolarità della posizione sia dei locatori che del locatario ma – ad oggi – la situazione resta la stessa, difficile ed immutata.

E i molti altri residenti che abitano la zona continuano a chiedersi: “perché l’amministrazione comunale non interviene a gamba tesa? Perché tra le tante associazioni che si occupano di far integrare queste persone nella comunità in cui vivono non provano a parlare con queste persone per far capire loro che ciò che fanno è sbagliato, anzi sbagliatissimo?”.

E, intanto, mentre se lo chiedono, il locatore continua a riscuotere gli affitti senza porsi il problema che forse una proposta di soluzione alla situazione potrebbe arrivare proprio da lui.