uno scorcio di Artena, in primo piano, e la Valle del Sacco

Due piccoli aerei ultraleggeri sono precipitati lo scorso sabato pomeriggio in un incidente avvenuto sui cieli di Artena; i due piloti sono rimasti feriti in modo grave e sono stati trasportati d’urgenza in ospedale. A restare vittime del doppio incidente, marito e moglie, entrambi ufficiali dell’Aeronautica militare liberi in quel momento dal servizio: i due – per cause ora al vaglio dei Carabinieri della Compagnia di Collefero – sono precipitati in un terreno incolto in località Valle Pera.

Secondo una prima ricostruzione, il velivolo sul quale si trovava la donna, una 40enne, avrebbe avuto un problema tecnico, che l’ha costretta ad un atterraggio d’emergenza in un’area incolta. L’aereo del marito, presumibilmente per atterrare e prestare soccorso alla compagna, avrebbe avuto una fase di stallo che lo avrebbe fatto precipitare al suolo una volta avvicinatosi troppo al terreno. Uno schianto più violento quello del secondo aereo, con il velicolo che ha subito preso fuoco.

Intervenuti sul posto sono i Carabinieri della stazione di Valmontone, il personale del 118 e i Vigili del fuoco. I pompieri hanno quindi spento l’incendio estranedo dai velivoli il 49enne e la moglie; lui è stato trasportato d’urgenza al policlinico universitario “A. Gemelli” di Roma con un politrauma ed ustioni sul corpo, in prognosi riservata. Ferita ma meno gravemente anche la donna, portata prima al pronto soccorso dell’ospedale di Colleferro e poi trasferita al policlinico Tor Vergata di Roma.