Non c’è due senza tre. Dopo aver ospitato l’edizione numero 52 dei campionati nazionali universitari nel 1998 e poi la 67esima edizione nel 2013, Cassino è pronta ad ospitare l’edizione numero 75 dei Cnu: domani, venerdì 13 maggio, arriveranno gli atleti, sabato la cerimonia inaugurale al Teatro Manzoni e fino a domenica 22 maggio la città all’ombra della millenaria abbazia di Montecassino sarà “invasa” da oltre 2.000 studenti provenienti da tutte le università italiane. Quasi dieci giorni gare, oltre 20 discipline sportive, 50 Cus e 82 atenei coinvolti, tutte le 22 regioni italiane rappresentate. Insomma, per oltre una settimana Cassino sarà il centro dello sport. Le gare si svolgeranno anche in altri impianti nei Comuni di Atina, Sant’Elia Fiumerapido, Cervaro e Piedimonte San Germano. 

Per l’occasione, l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, grazie al professore Iacoviello e al coinvolgimento degli studenti universitari tirocinanti, sta predisponendo la diretta dei Cnu, stile Olimpiadi. Ovvero: su ogni campo ci sarà una troupe di studenti che trasmetteranno in diretta le varie discipline, anche con interviste a fine gara. Il tutto verrà trasmesso sul canale youtube dell’Università di Cassino e al seguente link: www.unicas.it/live

“Voglio ringraziare tutti i Comuni e gli enti che hanno accettato con noi questa sfida, – ha detto il Magnifico Rettore Marco Dell’Isola – comprese la Provincia di Frosinone e la Regione Lazio. Ci sono anche tantissime imprese che hanno dato il loro contributo. I Campionati Nazionali Universitari porteranno a Cassino oltre 2000 atleti con al seguito le rispettive famiglie, sarà una festa per tutto il territorio. Noi, come ateneo, abbiamo messo in campo un grande sforzo grazie anche alla tenacia e alla volontà del presidente del CUS Carmine Calce e del Presidente del Comitato nonché ex rettore Giovanni Betta”.

“Abbiamo una forte credibilità a livello nazionale sulla nostra capacità di organizzare bene eventi sportivi di questa tipologia. Ora però quando si ha un’ottima “tradizione” occorre essere anche all’altezza. Quest’anno – ha detto il Presidente del Comitato Promotore CNU, Giovanni Betta – oltre ad avere le gare obbligatorie per organizzare i Campionati Nazionali, abbiamo voluto introdurre, per la prima volta, alcune competizioni aperte alle persone disabili. Per ribadire che per l’Unicas il tema dell’inclusione ha sicuramente un’importante rilevanza”.

“Come amministrazione siamo orgogliosi di ospitare questo evento. Una manifestazione – ha spiegato il sindaco di Cassino Enzo Salera – che darà sicuramente lustro alla nostra città. Ci siamo adoperati per dare la migliore accoglienza possibile a tutti gli atleti e tutte le persone che seguiranno i CNU cercando di coinvolgere il più possibile il settore commerciale, in primis le attività di ristorazione e gli albergatori. Ci stiamo anche attrezzando per un servizio d’ordine efficace perché sicuramente ci sarà molto movimento all’interno della città».

“Abbiamo tredici sport di Campionato – ha detto Il direttore esecutivo del Comitato Organizzatore, Flaminia Calce – tra cui Taekwondo, judo, karatè, pallavolo maschile e femminile, tennis, Calcio a 5 e a 11, Rugby a 7, Tiro a segno e Atletica. Saranno utilizzate diverse strutture del cassinate come il Palasport di Cervaro per cui ringraziamo il Sindaco Ennio Marrocco e il presidente del consiglio. Giuseppe Risi. Grazie anche alla società ASSITEC Volleyball e al Sindaco di Sant’Elia Fiumerapido, Roberto Angelosanto perché ci ospiteranno al Palazzetto dello Sport per le partite di Pallavolo femminile. Come anche ai comuni di Atina e Piedimonte, quest’ultimo ci consentirà di utilizzare lo stadio comunale. Ci saranno, inoltre, 14 sport opzionale tra cui il Padel, il beach volley e beach handball che si svolgerà a Gaeta”.

Su tutti, ha chiosato il presidente del Cus Cassino, il professor Carmine Calce: “Nel 2013, quando abbiamo organizzato l’ultima volta i Cnu, avevamo 430 tra tirocinanti e volontari nell’organizzazione, perché l’impegno è veramente gravoso: anche questa volta sono centinaia i volontari coinvolti e sono contento di avere tutta l’amministrazione comunale e molti enti del territorio al nostro fianco che ci hanno supportato per l’organizzazione di questo importante appuntamento. Purtroppo nel 2021 la situazione epidemiologica non ha permesso lo svolgimento dei Campionati: noi abbiamo comunque continuato a lavorare e ci siamo fatti trovare prontissimi all’appuntamento. Il Cus Cassino non ha nulla da invidiare alle grandi realtà in termini di logistica e organizzazione. Ora, si parte davvero: i Cnu sono l’occasione per una vera ripartenza di tutto il territorio”.

PROGRAMMA GIORNATA CERIMONIA INAUGURALE – SABATO 14 MAGGIO

Ore 17.30 partenza della fiaccola benedettina “Pro pace et Europa Una” presso l’Abbazia di Montecassino con diretta streaming in piazza Labriola

Alle ore 18 l’arrivo al museo archeologico Carrettoni

Ore 18.30 partenza della sfilata delle delegazioni sportive universitarie e del Corteo Storico “Terra Sancti Benedicti” per le vie della città di Cassino

Ore 19 inizio della cerimonia in piazza Labriola con l’arrivo della fiaccola benedettina, l’alzabandiera dell’80° rav Roma e lo spettacolo “Gruppo sbandieratori di Sessa”

A seguire, all’interno del Cinema Teatro Manzoni, l’intervento di Valeria Altobelli, giuramento dell’atleta e del giudice, il saluto delle autorità e lo spettacolo “Casa Surace”