Anagni

Si scioglie, come neve al sole, il progetto politico che vedeva fino a qualche giorno fa seduti attorno allo stesso tavolo il Partito Democratico e diverse altre liste civiche di estrazione più o meno di Sinistra. Di seguito, pubblichiamo il comunicato integrale della neo-costituita coalizione “LiberAnagni”, a conferma di ciò:

Movimento Crescita Comune, LiberAnagni Gruppo Civico, Comitato Possibile Anagni e Sinistra Italiana Anagni comunicano che proseguiranno da soli il percorso politico iniziato a dicembre.
Al momento, non ci sono le condizioni per collaborare con il PD e con quelle realtà di area che in questi mesi si sono mostrate condizionate da scelte improponibili di partito prese a livello provinciale.
Il lavoro continua dunque con tutti i soggetti politici, civici e associativi che si propongono come alternativa e rinnovamento rispetto alle passate amministrazioni.
Da oggi nasce quindi LIBERANAGNI, quale COALIZIONE CIVICA di coesione e condivisione tra forze, cittadini e gruppi legati da idee innovative e valori di legalità e democrazia, il cui unico obiettivo è porre fine al degrado provocato dai disastri amministrativi degli ultimi venti anni e mettere da parte coloro che ne sono responsabili.
LIBERANAGNI proporrà un progetto politico serio che dovrà portare la Città a recuperare il tempo perduto e a cogliere tutte le opportunità derivanti dal nostro attuale tessuto economico, dal nostro passato glorioso e dal meraviglioso territorio che ci circonda.
LIBERANAGNI sosterrà un programma di risanamento, riqualificazione e crescita formato attraverso la raccolta, il confronto e la condivisione di idee, esigenze e criticità.
LIBERANAGNI proporrà la sostenibilità, la vivibilità e la fruibilità degli spazi e dei luoghi pubblici. Una città nuova, virtuosa ed attrattiva, per le persone e per le imprese.
LIBERANAGNI farà in modo di recuperare il senso di Comunità perduto a causa di politiche divisive, attraverso attività di confronto, informazione e sensibilizzazione mirate a restituire dignità alla Politica e ad avvicinare i nostri giovani alla Politica.
LIBERANAGNI porterà l’esperienza di tutti coloro che in questi anni hanno sostenuto in vario modo progetti civici di crescita e salvaguardia della Città, del lavoro e dell’impresa, ma anche battaglie a tutela della salute e dell’ambiente come quella che si sta portando avanti contro il biodigestore.
LIBERANAGNI raccoglierà tutte quelle persone e gruppi della società civile, del mondo del lavoro e dell’associazionismo che sono ispirati da propositi sani e costruttivi per dar voce a tutti coloro che in vario modo, in questi anni, hanno maturato il sentimento del dissenso e dell’indignazione.
LIBERANAGNI lavorerà per individuare un candidato Sindaco e una squadra di amministratori che esprimano tutto il lavoro svolto ed i valori condivisi.

La reazione del Partito Democratico affidata a Egidio Proietti: “noi coerenti fin dall’inizio”

“Il nostro partito fin dal primo momento si è dimostrato contrario al biodigestore e i primi comunicati sono stati chiari; poi si è fatto un percorso comune anche con Sinistra Italiana e alcune realtà civiche ma il percorso si è interrotto perché noi pensiamo che bisogna costruire una coalizione alternativa a quella che supporta l’attuale sindaco Daniele Natalia, più ampia possibile, prendendo in considerazione anche pezzi che si sono staccati dall’attuale amministrazione; loro – evidentemente – la pensano diversamente.