Intercultura, conosciuta oggi come l’Associazione di volontariato che promuove i programmi di scambio scolastici in tutto il mondo, nacque più di 100 anni fa sui campi di battaglia della Prima Guerra Mondiale per iniziativa di alcuni studenti americani stanziati a Parigi che si trasformarono in ambulanzieri per andare a soccorrere al fronte le vittime del conflitto. A prescindere dalla loro appartenenza nazionale. Un impegno che si replicò nel corso della Seconda Guerra Mondiale, che vide dislocati gli ambulanzieri dell’American Field Service non solo in Europa, ma anche in Africa, in Medio Oriente, in Asia.

Dopo la fine della Seconda guerra mondiale gli ambulanzieri scelsero di trasformare l’AFS da organizzazione umanitaria che operava sul campo di guerra a organizzazione educativa. Da oltre 100 anni lavoriamo per promuovere il dialogo e la comprensione tra i popolicon il fine ultimo di scongiurare ogni guerra.

Oggi i volontari di Intercultura sono profondamente preoccupati per tutte le persone colpite dal conflitto che interessa l’Ucraina dal 24 febbraio scorso, in particolare per i milioni di giovani sia russi sia ucraini che meritano di vivere in un mondo giusto e pacifico. In situazioni come questa la missione di Intercultura e AFS appare più chiara e importante che mai. Proprio perché consapevoli dell’importante eredità degli ambulanzieri AFS, la maggioranza dei soci, dei dipendenti e degli amici di Intercultura si è già attivata, in vari modi, per dare risposta e aiuto alla popolazione colpita dalla guerra in Ucraina. Visto però il perdurare del conflitto, Intercultura ha deciso di promuovere una propria raccolta fondi per contribuire all’acquisto di un’ambulanza. Un modo concreto, ma anche altamente simbolico, di sentirsi parte della storia di AFS e di dare seguito all’eredità degli ambulanzieri.

Per contribuire, le donazioni sono aperte su questo link: www.intercultura.it/ucraina

CONTATTI LOCALI:

Centro Locale Intercultura di Frosinone

Silvia Perfetti – tel. 3383107061

Stefano Necci – tel. 3473221253

L’Associazione Intercultura Onlus (www.intercultura.it) Intercultura è un’Associazione di volontariato senza scopo di lucro, fondata in Italia nel 1955, eretta in Ente Morale posto sotto la tutela del Ministero degli Affari Esteri e riconosciuta con decreto dal Presidente della Repubblica (DPR n. 578/1985). L’Associazione è gestita e amministrata da migliaia di volontari, che hanno scelto di operare nel settore educativo e scolastico, per sensibilizzarlo alla dimensione internazionale. È presente in 159 città italiane ed in 65 Paesi di tutti i continenti, attraverso la sua affiliazione all’AFS ed all’EFIL. Ha statuto consultivo all’UNESCO e al Consiglio d’Europa e collabora ad alcuni progetti dell’Unione Europea. Ha rapporti con i nostri Ministeri degli Esteri e dell’Istruzione, Università e Ricerca. A Intercultura sono stati assegnati il Premio della Cultura della Presidenza del Consiglio e il Premio della Solidarietà della Fondazione Italiana per il Volontariato per l’attività in favore della pace e della conoscenza fra i popoli. L’Associazione promuove, organizza e finanzia scambi ed esperienze interculturali, inviando ogni anno centinaia di ragazzi delle scuole secondarie a vivere e studiare all’estero ed accogliendo nel nostro paese altrettanti giovani di ogni nazione che scelgono di arricchirsi culturalmente trascorrendo un periodo di vita nelle nostre famiglie e nelle nostre scuole. Inoltre Intercultura organizza seminari, conferenze, corsi di formazione e di aggiornamento per Presidi, insegnanti, volontari della propria e di altre associazioni, sugli scambi culturali. Tutto questo per favorire l’incontro e il dialogo tra persone di tradizioni culturali diverse ed aiutarle a comprendersi e a collaborare in modo costruttivo.

per questa nota ringraziamo l’ing. Stefano Necci