Torna l’evento artistico-culturale che ormai caratterizza Boville Ernica da quasi venti anni. È tutto pronto, infatti, per la XVII edizione 2022 di Pasqua con Giotto, nel cui contesto si svolgerà anche la cerimonia per l’assegnazione del Premio Giotto, giunta alla sua XI edizione. L’evento, interamente organizzato dal Comune, si svolgerà nel centro storico (che è anche uno dei Borghi più Belli d’Italia) nei giorni di domenica 17 e lunedì 18 aprile con tanti eventi, visite guidate e iniziative per la valorizzazione dell’artigianato e della tradizione locale e per incentivare il commercio. 

Il principale obiettivo di questo evento, che abbiamo ritenuto opportuno adeguare alle nuove esigenze di promozione del territorio – spiega il sindaco Enzo Perciballi a nome di tutta l’Amministrazione comunale – è quello di valorizzare il nostro patrimonio artistico, culturale e artigianale”. 

Un ruolo fondamentale – spiegano invece l’assessore alla Cultura Anna Maria Fratarcangeli e la consigliera delegata al Turismo Martina Bocconi – lo avrà come sempre il nostro preziosissimo mosaico dell’Angelo di Giotto, conservato nella cappella Simoncelli della chiesa patronale di San Pietro Ispano, in cui sono conservati molti altri tesori. Degno di nota anche un preziosissimo sarcofago paleocristiano risalente alla seconda metà del IV secolo dopo Cristo, che riporta in bassorilievo la rappresentazione della natività di Gesù più antica al mondo”. L’Amministrazione comunale, nel ringraziare l’associazione Pro Loco del presidente Alberto Biasini per la collaborazione, invita tutti a partecipare alle tante attività che si svolgeranno perché, come spiega il primo cittadino Perciballi “esse rappresentano un’ottima occasione di svago ma anche di conoscenza delle bellezze del paese e approfondimento di notizie storiche e artistiche, motivo per cui abbiamo ritenuto utile coinvolgere anche le scuole”. 

IL PROGRAMMA DELL’EVENTO

Domenica 17 aprile giorno di Pasqua e lunedì 18 giorno di Pasquetta, dalle 10:30 alle 16:30 si svolgeranno le visite turistiche guidate. Nella chiesa di San Pietro Ispano, fra l’altro, si potrà ammirare il mosaico dell’Angelo di Giotto. La giornata di lunedì 18 è sicuramente quella più densa di appuntamenti. Oltre alle visite guidate, infatti, sono in programma: due spettacoli a cura degli Sbandieratori, uno alle 11.00 e uno alle 16:00; i mercatini; gli spettacoli degli artisti di strada; una mostra presso la sala consiliare a cura di Chiara Conte e una presso il Museo dell’Olio e dell’Olivo a cura di Alberto Paglia; alle 16:30 di lunedì 18, presso il museo civico di San Francesco, si svolgeranno anche un convegno e una mostra illustrativa sull’Angelo di Giotto a cura del Liceo artistico Bragaglia di Frosinone: gli studenti faranno una ricostruzione della storia dell’Angelo e della sua originale ubicazione. Alle 17:30, sempre a San Francesco, si svolgerà la cerimonia per la consegna dell’XI Premio Giotto. La sede della Pro Loco, all’ingresso principale del Palazzo municipale in Corso Umberto I, sarà il punto d’informazione per le visite guidate.