Nella nottata di ieri, in Frosinone, i militari della Sezione Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Frosinone, hanno tratto in arresto per furto aggravato un 29enne proveniente dall’area nord della provincia di Frosinone già gravato da numerosi analoghi precedenti penali per reati contro il patrimonio.

I militari sono stati immediatamente inviati sul posto, a seguito di segnalazione telefonica pervenuta al numero unico d’emergenza 112 da parte di alcuni cittadini, i quali si erano insospettiti dopo aver udito dei rumori provenienti dall’interno di un esercizio commerciale del capoluogo.

Dopo aver raggiunto l’attività, i Carabinieri hanno accertato che una finestra posta sul retro dello stabile era stata forzata, come anche il registratore di cassa all’interno del locale totalmente messo a soqquadro

Nel medesimo contesto gli stessi militari, notando la rimozione di due pannelli del controsoffitto e nel procedere all’ispezione di una intercapedine, hanno trovato un uomo che invano aveva tentato di nascondersi, venendo prontamente immobilizzato

Nel corso delle operazioni i militari hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro arnesi da scasso, trovati nella disponibilità dell’individuo fermato. 

Dopo le formalità di rito l’arrestato veniva trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo, nel corso del quale il Giudice convalidava l’arresto, rimettendolo in libertà con obbligo di firma nel Comune di residenza.