Carpineto Romano

Carpineto Romano (Roma) – Un vero e proprio balzo in alto per la raccolta differenziata a Carpineto Romano.  Fin da subito, con l’introduzione di un sistema di raccolta “porta a porta” e l’eliminazione dei cassonetti stradali, la raccolta differenziata è schizzata di 60 punti percentuali rispetto alla media del 2011, che era del 12%. Un nuovo importante traguardo raggiunto sia per il Comune di Carpineto Romano,  che per l’azienda Minerva Ambiente, costituita dai comuni soci nel 2019 e in fase di continua cfrescita.

Un risultato decisamente incoraggiante – dichiara il Sindaco di Carpineto Romano, Stefano Cacciotti, -perché mostra quanto la comunità carpinetana sia sensibile al tema della sostenibilità ambientale e attenta a quello della differenziazione i rifiuti.  È importante che i cittadini continuino a mantenere alta l’attenzione e, di conseguenza, alta anche la percentuale di raccolta differenziata, mentre sarà nostro compito potenziare i controlli, monitorarne costantemente l’efficacia e migliorare il servizio. Rinnovo i miei ringraziamenti a chi, col proprio lavoro, si sta impegnando per rendere Carpineto un paese virtuoso: cittadini, famiglie e operatori di Minerva

Siamo orgogliosi di questi dati, ancora una volta molto incoraggianti per la qualità dei servizi che stiamo costruendo assieme ai Comuni soci. Vogliamo ringraziare tutti per la grande e positiva collaborazione, in primis gli operatori che ogni giorno costruiscono un servizio di qualità – dichiara l’amministratore unico di Minerva Ambiente, Alessio Ciacci. Assieme ai Comuni e a tutti i dipendenti vogliamo fare di Minerva una società con risultati sempre migliori in termini di sostenibilità ambientale e di economia circolare, contribuendo a valorizzare i bellissimi territori che abbiamo l’onore e il piacere di servire”.

Ma il dato estremamente positivo non è solo la percentuale di raccolta differenziata ma anche la riduzione dei rifiuti prodotti. Grazie ai nuovi servizi di Minerva Ambiente si è passati infatti, già dal primo mese, ad una riduzione complessiva degli scarti cittadini di circa il 50% . Il materiale non riciclabile addirittura è passato da una media pro-capite mensile di circa 28 kg ad abitante al mese ad un dato di 5 kg ad abitante al mese. Un risultato reso possibile anche grazie alla grande opera di informazione e sensibilizzazione operata dal Comune di Carpineto assieme alla società Minerva, grazie anche ad un finanziamento per l’acquisto dei contenitori della Città Metropolitana ed un positivo supporto nelle attività di comunicazione a cura di Achab Group ed Ewap.

Nel mese di febbraio gli addetti dell’azienda hanno distribuito i contenitori per la raccolta differenziata a tutte le famiglie e le attività commerciali. La consegna è stata svolta a domicilio per la massima cautela verso la popolazione e gli operatori. A tutte le famiglie è stato consegnato un kit di contenitori impilabili, con l’eco-calendario settimanale di raccolta, ed il pieghevole informativo. In questo modo è stato richiesto a tutti di trasformare i propri scarti non in rifiuti ma in risorse che possano avere una nuova vita grazie ai percorsi di riciclo e dell’economia circolare. Questo risultato a Carpineto Romano è una tappa importante di un percorso virtuoso verso la sostenibilità ambientale che la società pubblica Minerva Ambiente vuole estendere sempre più a tutti i comuni serviti per costruire un servizio pubblico efficiente ed orientato alla sostenibilità ambientale e alla massima partecipazione della cittadinanza.

In caso di dubbi i cittadini possono utilizzare più strumenti: il numero verde aziendale 0686356943, il sito internet www.minervamiente.it, la pagina facebook Minerva Ambiente e la comoda App per smartphone Junker, che permette di riconoscere i rifiuti e indica il calendario di raccolta ed in quale contenitore devono essere conferiti.