I Carabinieri della Sezione Radiomobile del NORM della Compagnia di Cassino con l’ausilio da personale della Stazione di Piedimonte San Germano e nella fase esecutiva conclusiva del supporto degli agenti del Commissariato Polizia di Stato di Cassino hanno tratto in arresto un 40enne nigeriano, domiciliato presso una nota struttura di accoglienza del cassinate, resosi responsabile di resistenza a pubblico ufficiale e atti osceni nell’ipotesi aggravata di aver commesso il fatto nelle immediate adiacenze di luoghi abitualmente frequentati da minori

L’uomo, nella tarda mattinata, in modo plateale e lascivo, mostrava le parti intime in concomitanza dell’uscita dei bambini da una scuola dell’infanzia della Città Martire e alla presenza dei genitori che immediatamente hanno allertato il 112.

Lo straniero tuttavia si allontanava immediatamente dal posto facendo perdere le proprie tracce. Le tempestive ricerche effettuate dagli equipaggi della Compagnia Carabinieri di Cassino, agevolate dalla dettagliata descrizione dei suoi connotati somatici fornita dalle persone presenti all’evento, hanno consentito dopo una massiccia e prolungata attività di osservazione e inseguimento per il centro cittadino, di bloccarlo nei pressi del quartiere “Colosseo”. 

Nella circostanza al fine di guadagnarsi nuovamente la fuga l’uomo ha colpito i militari con violenza tanto che uno dei militari intervenuti è stato costretto a ricorrere alle cure mediche  per le lesioni, le contusioni e le escoriazioni che l’uomo volontariamente gli procurava ad una mano. 

L’uomo è trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del giudizio direttissimo presso il Tribunale di Cassino che ha convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.