il presidente ucraino Volodymyr Oleksandrovyč Zelens'kyj

Una vera e propria standing-ovation ha accolto il presidente ucraino Volodymyr Oleksandrovyč Zelens’kyj che questa mattina – in collegamento da remoto – ha parlato alla Camera dei Deputati alla presenza di deputati e senatori. Non tutti, però; tra gli assenti, c’è anche chi ha chiesto che venga ospitato anche Putin e chi nei giorni scorsi aveva annunciato che avrebbe disertato la seduta: gli ex M5s di Alternativa, il leghista Simone Pillon, la senatrice del misto Bianca Granato, la deputata forzista Veronica Giannone, quella pentastellata Enrica Segneri originaria della provincia di Frosinone.

Le parole del presidente ucraino

“Fate il possibile per garantire la pace. L’obiettivo dei russi adesso è l’Europa, influenzare le vostre vite e avere il controllo sulla vostra politica. L’Ucraina è il cancello per l’esercito russo, loro vogliono entrare in Europa. In questo momento a Mariupol non c’è più nulla, immaginate la vostra Genova completamente bruciata. Stanno facendo come i nazisti. Siamo al limite della sopravvivenza”, queste alcune delle più significativa che il presidente ucraino ha pronunciato nel corso del suo intervento.