Con questa azione simbolica messa in atto dall’Assessorato alla Cultura, l’Amministrazione comunale vuole esprimere a nome di tutto il Paese la vicinanza e la solidarietà alla popolazione ucraina martoriata dal conflitto bellico.

«Arce – ha detto il Sindaco Luigi Germani – ripudia ogni guerra! Condanna fermamente la brutalità dei bombardamenti indiscriminati che stanno avvenendo in tutte le città dell’Ucraina, in violazione del diritto internazionale e dei principi ispiratori dei patti europei e mondiali posti a tutela e garanzia della pace. A nome di tutta l’Amministrazione comunale – ha aggiunto il primo cittadino – rivolgo un commosso pensiero ai bambini che stanno vivendo queste atrocità ed ai civili ingiustamente colpiti. Un sentimento di vicinanza e solidarietà – ha concluso – va anche ai tanti cittadini arcesi di origine ucraina e a tutti i loro familiari».