i

L’Agenzia europea del farmaco (Ema) ha iniziato a valutare la domanda di autorizzazione all’immissione in commercio condizionata per Vidprevtyn, il vaccino anti Covid-19 sviluppato da Sanofi Pasteur, società specializzata nella ricerca e produzione di vaccini.

Questa decisione “fa seguito a una revisione continua- spiega l’Ema- iniziata a luglio 2021”. Qual è il meccanismo d’azione previsto del vaccino? “Si tratta di un vaccino a base di proteine che contiene una versione prodotta in laboratorio della proteina spike presente sulla superficie del coronavirus SARS-CoV-2”, spiega l’Aifa che rilanciò lo scorso luglio la decisione del comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell’EMA di avviare la revisione ciclica (rolling review) di Vidprevtyn.

Questo vaccino contiene anche un “adiuvante”, una sostanza che contribuisce a rafforzare le risposte immunitarie. Una volta iniettato il vaccino, “il sistema immunitario della persona vaccinata riconoscerà la proteina spike come estranea e risponderà producendo anticorpi. Qualora, in un momento successivo, la persona vaccinata dovesse entrare in contatto con il SARS-CoV-2- conclude l’Aifa- il suo sistema immunitario riconoscerà la proteina virale e sarà pronto a difendere l’organismo contro il virus”.