Home Provincia Da Aquino un aiuto concreto per la popolazione ucraina

Da Aquino un aiuto concreto per la popolazione ucraina

raccolti beni e medicinali da inviare alle persone colpite dalla guerra

L’Amministrazione Comunale di Aquino, di fronte all’immane tragedia che in questi giorni sta vivendo la nazione ed il popolo ucraini, vittime di una violenta aggressione bellica, ha immediatamente organizzato una campagna di aiuti attraverso la raccolta di beni di prima necessità e medicinali in collaborazione con la Parrocchia San’Antonio di Padova di Cassino, la quale curerà – attraverso e personale partecipazione di Don Francesco ed altri volontari- la consegna diretta dei beni alle popolazioni interessate.

Soddisfazione è stata espressa dal vicesindaco Avv Carlo Risi e dal Presidente del Consiglio Comunale dott. Maurizio Gabriele, i quali, dopo aver ringraziato i volontari dell’associazione di volontariato “Vi aiutiamo” di Aquino” ed i ragazzi del servizio civile hanno evidenziato “ la grande generosità degli aquinati che  nel giro di 48 ore sono stati in grado di raccogliere oltre 80 pacchi di viveri, beni di prima necessità e medicinali. In un momento così drammatico, è necessario – come dice Papa Francesco – fare qualsiasi cosa per, se non interrompere, quanto meno alleviare le sofferenze delle popolazioni colpite, perché la solidarietà, come valore civile prima che evangelico, non deve essere paralizzata accampando pretesti burocratici. Aiutare il prossimo i deboli gli esclusi gli emarginati i sofferenti è dovere prioritario di tutti gli  enti, pubblici e privati, specie in momenti di tragedia come quelli che stiamo vivendo, in cui  è necessario anteporre il soccorso al prossimo in difficoltà  ad ogni altro progetto. Per questa ragione ci appare meritevole di plauso ed ammirazione l’operato di Don Benedetto Minchella e dei suoi collaboratori, perché, al di là del valore religioso, trattasi anche e soprattutto di una concreta fattiva iniziativa civica di fratellanza uguaglianza e solidarietà, in piena coerenza con i valori fondanti della costituzione, dei quali anche è intrisa la nobile comunità aquinate”