Augusto Gregori

Proseguono nei Municipi capitolini gli incontri istituzionali dell’UNOE, associazione di categoria che rappresenta oltre 70 Associazioni in tutta Italia di cui 25 solo nella regione Lazio. Dopo aver condiviso con i mini sindaci dei Municipi I, II e III un percorso di sviluppo e di crescita in termini di qualità e di affidabilità degli eventi fieristici e mostre mercato da realizzare nelle piazze di Roma, il presidente UNOE Alessandro Pollak ha incontrato il vice presidente del IX Municipio e assessore alle Attività Produttive, Augusto Gregori.

“L’incontro – ha commentato il presidente Pollak – è stata l’occasione per presentare all’assessore Gregori le attività dell’associazione e i risultati ottenuti nell’ultimo anno, sia in termini di affidabilità sia di professionalità degli associati che, grazie al loro lavoro, hanno riposizionato positivamente i settori economici e produttivi delle mostre mercato, delle fiere, degli eventi e della street food nelle dinamiche della vita cittadina”.

“In questa ottica di sviluppo positivo delle attività e dei territori cittadini – ha proseguito Pollak – con l’assessore Gregori abbiamo convenuto di quanto risulti importante per il municipio avere eventi e manifestazioni di prestigio che siano nella città, per la città e per i cittadini. Di quanto sia necessario offrire un prodotto di qualità e di come i cittadini abbiano bisogno di poter contare su eventi certi in luoghi certi. A tal proposito, proprio per aumentare la qualità degli eventi – ha continuato Pollak – abbiamo condiviso con l’assessore Gregori l’idea di favorire per ogni evento la stesura di bandi finalizzati ad incentivare proposte fieristiche di alto profilo che siano volano di sviluppo per il territorio e apprezzate da chi partecipa”.

“Nella visione complessiva che abbiamo condiviso – ha concluso –  fra le priorità individuate da UNOE e dall’assessore Gregori c’è stata quella di lavorare per il bene del territorio del IX Municipio sviluppando politiche di aggregazione che diano nuova linfa al territorio raggiungendo un obiettivo comune grazie ad un modello da seguire fatto di serietà, conoscenza e professionalità”.