Una giornata dedicata alla prevenzione angiologica rivolta a persone con più di 55 anni e, in particolare, a coloro che soffrono di ipertensione arteriosa e che sono a rischio di eventi cardiaci.

Ad organizzarla – sabato 9 aprile prossimo – la dott.ssa Federica Pomella della Società Italiana di Angiologia e Patologia Vascolare in collaborazione con il locale ufficio Pro Loco e con l’assessorato alla Cultura del Comune di Anagni

L’iniziativa si terrà a Casa Barnekow di Anagni e vedrà la partecipazione di diversi medici specialisti, tra i migliori operanti nell’intero territorio regionale.

Dopo una breve parentesi dedicata ai saluti da parte del sindaco di Anagni avv. Daniele Natalia e di altri rappresentanti istituzionali del territorio, il programma della giornata prevede l’inizio delle attività di misurazione dell’ABI e l’individuazione dei soggetti arteriopatici da sottoporre a successivo approfondimento diagnostico per la stratificazione del rischio cardiovascolare e per le eventuali conseguenti opzioni terapeutiche

L’angiologia non si limita ad effettuare esami strumentali, a diagnosticare patologie cardiovascolari e a proporre le terapie farmacologiche più efficaci. Una parte molto importante di questa branca della Medicina, infatti, riguarda proprio la prevenzione: spesso ci si rivolge ad un angiologo quando è troppo tardi e quando oramai l’unico rimedio rimane un invasivo intervento di demolizione delle vene otturate: il prossimo 9 aprile, il convegno organizzato dalla SIAPAV rappresenterà l’occasione giusta ed importante per sottoporsi ad un esame non invasivo, svolto dai professionisti di comprovata esperienza, che potrà indicare una diagnosi ed un eventuale successivo trattamento farmacologico ideale per evitare un intervento chirurgico.

IL PROGRAMMA COMPLETO: