I lavori sono effettuati anche nella giornata di sabato, secondo le indicazioni impartite dal sindaco, Nicola Ottaviani, al fine di limitare l’impatto sul traffico veicolare. È prevista per la fine del mese di febbraio la consegna della rotatoria di maggiori dimensioni, nell’intersezione tra via Aldo Moro, Viale Roma e via Marco Tullio Cicerone.

L’amministrazione comunale, dopo una sperimentazione durata circa 12 mesi sui flussi di traffico, relativi soprattutto alle ore di punta, ha eliminato gli incroci semaforici nell’area, con l’istituzione di tre nuove rotatorie, al fine di permettere una circolazione più fluida e scorrevole e in maggiore sicurezza per automobilisti e pedoni. Il nuovo concept dell’area, infatti, rende anche maggiormente fruibile le isole pedonali nel fine settimana.

L’introduzione del nuovo sistema di viabilità ha previsto la contestuale attivazione del doppio senso di circolazione di marcia sull’ultimo tratto di via Marco Tullio Cicerone. In tal modo, gli automobilisti provenienti da via Marco Tullio Cicerone e dalla villa comunale proseguono direttamente la marcia verso viale Roma, senza l’obbligo di immettersi prima in via De Matthaeis e, poi, in via Adige. Da una parte, dunque, è più agevole l’accesso al centro storico mentre, dall’altra, si utilizza viale Roma e la direttrice del viadotto Biondi, percorrendo viale Mazzini in discesa, per giungere sulla zona di via Marittima o, in generale, verso lo Scalo, evitando anche di sovraccaricare la stessa Monti Lepini.

nota stampa a cura dell’ufficio Comunicazione del Comune di Frosinone