Continuano incessanti le attività preventive programmate dal Comando Compagnia Carabinieri di Anagni ed eseguite dalle proprie articolazioni operative presenti nel territorio di competenza.

Nei giorni 18 e 19 febbraio, dieci militari delle Stazioni dipendenti, suddivisi in cinque pattuglie, hanno svolto una specifica attività preventiva finalizzata a contrastare la commissione dei reati in genere, con particolare attenzione ai reati predatori, al consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti ed al rispetto delle disposizioni correlate alla a normativa anti-covid 19. Durante l’espletamento di tale attività preventiva ad Anagni, i militari del locale Comando Stazione hanno segnalato alla Prefettura di Frosinone due persone poiché resisi responsabili della violazione amministrativa di detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale non terapeutico: un 20enne poiché è stato trovato in possesso di un grammo di hashish (sottoposta a sequestro) e un 28enne, già sottoposto all’obbligo di presentarsi alla Polizia Giudiziaria, poiché trovato in possesso di 13 grammi di hashish (sottoposta a sequestro).

Inoltre, a Ferentino, il personale del N.O.R.M della Compagnia di Anagni ha sorpreso un 35enne di origini calabresi mentre si aggirava con fare sospetto e senza giustificato motivo nei pressi di obiettivi sensibili. Ricorrendone i presupposti di Legge, il suo nome è stato proposto per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di far ritorno nel Comune di Ferentino per tre anni.

Sempre a Ferentino, il personale del locale Comando Stazione, ha sanzionato amministrativamente una 56enne, titolare di un’attività commerciale, poiché ometteva di eseguire la verifica del possesso della certificazione verde di un avventore (ex art. 9 d.l.52/2001-disposizioni relative a certificazioni verdi “GREEN PASS”) e un 61enne, poiché sorpreso all’interno di una attività commerciale sprovvisto della prevista certificazione verde.

Inoltre, nel corso del medesimo servizio, venivano controllati 60 veicoli, identificate 83 persone ed eseguite 93 verifiche sul possesso della certificazione verde nei confronti di  altrettante  persone.