I Carabinieri di Colleferro

COLLEFERRO – I Carabinieri della Stazione di Colleferro hanno arrestato un cittadino bosniaco di 50 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con numerosi precedenti, con l’accusa di furto aggravato in concorso, riciclaggio, ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli.

L’uomo è gravemente indiziato di aver messo a segno un furto all’interno di un garage condominiale di via Mascagni, insieme ad un complice che, al momento, è ancora in via di identificazione

Secondo quanto ricostruito, due persone si sarebbero appostate nei pressi della rimessa a bordo di un furgone – poi risultato oggetto di furto e con targhe relative ad un altro veicolo, risultate anch’esse da ricercare – avrebbero forzato la serratura della saracinesca e iniziato a caricare sul mezzo in loro uso un ciclomotore e due biciclette.

L’intervento dei Carabinieri, allertati dalla vittima, ha probabilmente disturbato l’azione dei due, che hanno deciso di abbandonare il furgone e di tentare la fuga, uno a bordo del ciclomotore, l’altro – il 50enne – in sella ad una delle bici rubate, inseguiti, oltre che dai militari, anche dal proprietario.

Dopo una breve fuga, il 50enne è stato raggiunto e fermato dai Carabinieri: parte della refurtiva è stata recuperata e restituita, mentre l’indagato è stato portato, dapprima in caserma, poi, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in carcere.