Due giovani – poco più che ventenni – sono stati tratti in arresto nel pomeriggio di oggi, lunedì 21 febbraio 2022, dai Carabinieri del Nucleo Operativo Radio Mobile della Compagnia di Anagni con l’accusa di furto aggravato in concorso.

I due, entrambi di nazionalità rumena ed entrambi residenti ad Aprilia, vicino a Roma, poco prima di essere fermati dai militari anagnini avevano messo a segno un colpo nel punto vendita “Acqua & Sapone” in località Osteria della Fontana di Anagni riuscendo a rubare spazzolini elettrici, articoli di profumeria e molto altro per un valore complessivo di circa 500 euro.

il video del fermo

Fuggiti a piedi dal parcheggio antistante il negozio hanno raggiunto la via Casilina per poi raggiungere la zona comunemente nota come “Vascone”, a circa 300 metri dal luogo ove era stato perpetrato il furto; ad individuarli e a raggiungerli è stato Fabrizio Fabrizi, agente scelto dell’istituto di vigilanza Metropol, in quel momento fuori servizio. Lo stesso Fabrizio, recatosi in zona per fare compere, ha notato i due fuggire di gran carriera inseguiti, invano, dalle commesse del negozio. Messosi sulle loro tracce, li ha individuati nei pressi della gioielleria Rosi Gioielli e ha immediatamente avvisato i militari che – giunti sul posto dopo pochi minuti – hanno messo le manette ai polsi dei due ladruncoli.

Debitamente occultati all’interno dei loro giubbotti, i Carabinieri hanno rinvenuto la merce rubata che è stata prontamente restituita ai legittimi proprietari.

I due – che ora trascorreranno la notte nelle camere di sicurezza della caserma di via G. Giminiani – verranno processati per direttissima nella giornata di domani.

Il comunicato stampa del Comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Frosinone

Continuano incessanti le attività preventive programmate dal Comando Compagnia Carabinieri di Anagni ed eseguite dalle proprie articolazioni operative presenti nel territorio di competenza. Nel pomeriggio del 21 febbraio u.s., difatti, personale dell’Aliquota Radiomobile del Comando Compagnia, nell’ambito di specifica attività preventiva finalizzata a contrastare la commissione dei reati in genere, con particolare attenzione alla commissione dei reati predatori, traeva in arresto due cittadini di nazionalità romena e domiciliati ad Aprilia (un 33enne ed un 20enne già gravati da vicende penali per reati contro il patrimonio), poiché resisi responsabili, in concorso tra loro, di “furto aggravato”.

Nello specifico, i militari operanti, allertati da un passante, intervenivano  prontamente nel luogo ove era stato indicato che vi era un furto in atto e sorprendevano i due malfattori mentre erano all’esterno di un esercizio commerciale, sito in località Osteria della Fontana, ancora con la refurtiva, asportata poco prima, consistente in prodotti specifici di cosmesi per un valore di circa 500 euro che, nel medesimo contesto operativo veniva  restituita all’avente diritto.  

Gli arrestati, nel pomeriggio di ieri, nel corso dell’udienza di convalida svoltasi presso il Tribunale di Frosinone, di fronte all’evidenza della prova, venivano  sottoposti all’obbligo di dimora in Aprilia.