Il Comitato Lettori della Fondazione Levi Pelloni, riunitosi martedì 18 gennaio 2022 in Via Vittoria a Roma e presieduto da Pino Pelloni, ha annunciato i finalisti della dodicesima edizione del Premio FiuggiStoria2021. I libri selezionati, per questa seconda pandemica e ritardata edizione, sono stati segnalati dai vincitori le edizioni precedenti e dal Comitato di lettura composto dagli “Amici del FiuggiStoria”.

L’annuncio dei premiati, viste le proibizioni di riunioni pubbliche, avverrà da remoto martedì 25 gennaio 2022 prossimo mentre la premiazione in presenza si terrà in luogo e data da definirsi.

SAGGISTICA: Come muore un regime di PAOLO CACACE (Il Mulino); La cultura americana e il PCI di ALICE CIULLA (Carocci); Il buon tedesco di CARLO GREPPI (Laterza); Il lumicino della ragione di GAETANO PECORA (Donzelli); Andare per la Linea Gotica di ANDREA SANTANGELO (Il Mulino); La Resistenza ebraica in Europa di DANIELE SUSINI (Donzelli).

BIOGRAFIE: Alessandra Kolontaj di ANNALINA FERRANTE (L’Asino d’oro); Paolo Mantegazza di MATTEO LO CONSOLE (Biblion Edizioni); Giù in mezzo agli uomini. Vita e morte di Guido Rossa di SERGIO LUZZATTO (Einaudi); Nathan e l’Invenzione di Rona di FABIO MARTINI (Marsilio); Rosario Romeo. Uno storico liberaldemocratico di GUIDO PESCOSOLIDO (Laterza); Vita di Marie-Anne Paulze Lavoisier di SANDRO TIRINI (Biblioteca Clueb).

ROMANZO STORICO: Il pianoforte di Einstein di MARCO CIARDI e ANTONELLA GASPERINI (Hoepli); Come papaveri rossi di ANGELO FORAMO (Bottega Errante Edizioni); Icaro, il volo su Roma di GIOVANNI GRASSO (Rizzoli); Stirpe e vergogna di MICHELA MARZANO (Rizzoli); Il principe del mondo di ANTONIO MONDA (Mondadori); Storia Aperta di DAVIDE ORECCHIO (Bompiani).

DIARI & MEMORIE: Il Corriere della Sera, Biografia di un quotidiano di ALLOTTI e LIUCCI (Il Mulino); La casa di Roma di PIER LUIGI BATTISTA (La Nave di Teseo); La ghianda e la spiga. Giuseppe Di Vagno e le origini del fascismo di GIOVANNI CAPURSO (Progedit); L’ultimo della classe di ANDREA CARANDINI (Rizzoli); La famiglia di Via Stamira di MARCO CAVALLARIN (Affinità Elettive); La voce d’oro di Mussolini di SANDRO GERBI (Neri Pozza).