Nel pomeriggio di ieri, gli agenti della Squadra Volante del Commissariato di Polizia di Stato di Cassino hanno tratto in arresto uno straniero per spaccio di sostanza stupefacente.

Negli ultimi tempi, viste le ripetute segnalazioni ricevute, la Polizia di Stato ha predisposto mirati servizi nei pressi della villa comunale, allo scopo di prevenire e contrastare l’attività di spaccio di sostanze stupefacenti.

Quando gli agenti hanno notato un giovane studente cassinate che, all’interno del parco, effettuava uno scambio con un altro giovane, al quale si era avvicinato, sono subito intervenuti. L’immediatezza del controllo ha permesso di rinvenire una piccola dose di hashish in possesso dell’acquirente mentre lo straniero aveva tentato di disfarsi della somma di 15 euro appena ricevuta quale pagamento, oltre ad un involucro contenente 5 stecche di hashish per un peso complessivo di 24 grammi.

I poliziotti hanno poi effettuato una perquisizione domiciliare a casa del ventiduenne, dove sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro un bilancino di precisione, tre coltelli ancora sporchi di sostanza stupefacente, utilizzati per suddividere la stessa in dosi, altra sostanza stupefacente, la somma di 115 euro in banconote di vario taglio e materiale per il confezionamento.

Alla luce di quanto emerso, il giovane è stato arrestato e, su disposizione del P.M. di turno della Procura di Cassino, rimesso in libertà.