Anagni

“La vicenda dell’affidamento a ditta esterna del servizio riguardante la manutenzione delle strade, delle scuole, del verde pubblico e degli uffici comunali, della nostra città, registra ancora una volta la scarsa programmazione dell’amministrazione Natalia.

Da tempo si sapeva che l’affidamento del servizio alla ditta incaricata scadeva il 31 dicembre scorso, ma ovviamente come al solito non si è pensato di programmare una gara per l’affido del servizio qualche mese prima della scadenza e quindi arrivare a gennaio con il nuovo gestore pronto ad affrontare i primari problemi della città.

La mancata programmazione ha di fatto paralizzato la città abbandonata a se stessa.

 La viabilità comunale è sotto gli occhi di tutti, buche a non finire (vedi foto allegate), verde pubblico e decoro della città del tutto approssimativi e non all’altezza di una città a vocazione turistica come dovrebbe essere Anagni, infine le scuole e gli edifici comunali che dovranno attendere interventi necessari per la loro funzionalità.

Le varie ditte incaricate del servizio manutenzione, hanno occupato nel tempo undici operatori stabili incaricati nelle varie attività di competenza e che al momento risultano senza lavoro, incolpevoli testimoni di una costante e colpevole amministrazione incapace di  programmare anche la più  semplice gara per scadenza di un servizio.

Resta da aggiungere purtroppo una scontata quanto importante riflessione, a farne le spese sono sempre i cittadini che pagano le tasse e che meriterebbero una efficiente azione amministrativa e non ultimo i lavoratori che restano a casa in attesa di lavoro.

Una vicenda che merita chiarezza e una dettagliata acquisizione di atti amministrativi”.

E’ quanto scrivono in una nota i consiglieri comunali di minoranza Fernando Fioramonti, Valeriano Tasca, Sandra Tagliaboschi, Nello Di Giulio ed Alessandro Cardinali.

La risposta del consigliere Riccardo Ambrosetti

Il Consigliere Comunale subdelegato alle Manutenzioni e Verde Pubblico Riccardo Ambrosetti replica alla minoranza sulla questione dell’affidamento del servizio manutentivo.
Dichiara Ambrosetti: «Le critiche della minoranza fanno parte del gioco e le prendiamo per quel che sono: semplici schermaglie.
Poiché però le falsità generano dubbi nei cittadini, sento il dovere di chiarire, per dovere di trasparenza nei confronti della città, quale sia la realtà dei fatti.
L’affidamento del servizio di manutenzioni alla precedente società è scaduto il 31 dicembre 2021 ed entro quella data si era provveduto ad affidare ad un altro operatore economico la gestione del servizio. L’11 gennaio l’aggiudicatario ha formalmente rinunciato all’appalto e dunque l’Ufficio Tecnico ha provveduto immediatamente a un nuovo affidamento. Sono trascorse solo 24 ore tra la rinuncia della precedente ditta e quella entrata in carica ieri, dunque non si è incorsi in nessun disservizio. 
Colgo l’occasione per illustrare inoltre il lavoro fatto dal Settore Manutenzioni dell’Ufficio Tecnico nel corso dell’ultimo periodo: è partita la gara d’appalto per la manutenzione straordinaria del parcheggio multipiano di Via San Giorgetto; così come è stata avviata la procedura di gara d’appalto per la realizzazione di un’area attrezzata per cani presso il parco di Piscina; sono stati acquistati giochi da installare presso i parchi e le aree verdi comunali. 
Sul fronte delle manutenzioni ordinarie invece annuncio che è stato individuato un nuovo operatore economico cui affidare il servizio di cura e bonifica delle aree verdi comunali che è già partito prima delle festività Natalizie.
Inoltre l’Ufficio Tecnico sta svolgendo la procedura per l’individuazione di due operatori economici per la stipulazione di un accordo quadro per la fornitura di materiali. In altre parole, l’Amministrazione Comunale ha chiaramente intrapreso la strada della modernizzazione e dell’efficientamento dei servizi, con in più un notevole risparmio di risorse, per gli interventi di manutenzione che rappresentano uno dei punti cardine dell’azione amministrativa e di più evidente e positivo impatto sulla vita quotidiana dei cittadini. Per tutto questo lavoro, mi sento in dovere di ringraziare lo staff dell’ufficio tecnico manutentivo, egregiamente coordinato dall’ing. Salvatori.
Certo è che, al netto degli attacchi scomposti da parte di chi non ha mai amministrato come Tasca, Fioramonti e Di Giulio, mi stupisco delle critiche mosse da chi come Sandra Tagliaboschi è stata amministratrice di questa città senza essere capace di incidere minimamente sulle tante problematiche del territorio o da chi come Alessandro Cardinali ha gestito il settore manutentivo del Comune senza trovare soluzioni di continuità nella gestione dei servizi o migliorarne l’efficienza, ma limitandosi a proroghe ed interventi “tappabuchi”. I cittadini però sanno riconoscere i meriti dell’Amministrazione Natalia e le chiacchiere della minoranza, specie di fronte alla verità dei fatti, lasciano il tempo che trovano e fanno sorridere».