Ferentino

Inizia il 2022, tempo di bilanci, di riflessione e di sintesi sulle criticità della situazione della Città di Ferentino in diversi ambiti e settori di interesse pubblico ad un anno e mezzo circa dalle prossime elezioni, e visti i fallimenti dei progetti del PD (STU, cimitero, farmacie, etc.) che a decorrere dalle precedenti elezioni non hanno portato nel corso degli anni del mandato amministrativo alcun beneficio ai cittadini ed alla città: solo spese!

È importante in questo momento che l’Amministrazione ascolti le proposte delle Lega,  affinché ci sia una cooperazione finalizzata ad una fattiva ed efficace pianificazione delle risorse economiche che sono state stanziate con il PNR ed una programmazione di realizzazione di soluzioni e progetti ben mirati medio-lungo termine per il bene dei cittadini, e non fare soltanto belle feste e spettacoli del momento, che hanno la loro durata.

In particolare, è fondamentale porre l’attenzione sui giovani, senza alcuna distinzione, i più colpiti da questa situazione pandemica

Occorre necessariamente investire su di loro e responsabilizzarli nella crescita per evitare irreversibili cambiamenti dell’assetto sociale, sanitario, culturale, ed economico locale, ai quali purtroppo si sta assistendo come dai fatti di cronaca sugli organi di stampa.

Per Ferentino questa è un occasione per creare e sviluppare strutture sportive, culturali e teatrali, che possano coinvolgere tutti i cittadini, i quali potranno godere dei rispettivi benefici psicofisici, nonché il rispetto delle regole, miglioramento dell’attenzione mentale per lo studio, e scoprirne i valori  che si riflettono positivamente nel sociale contrastando così l’aumento delle problematiche legate al consumo di droghe, psicofarmaci, uso eccessivo di videogame, distrazione dalla realtà, causate proprio dal distanziamento sociale ed alla solitudine di questa situazione pandemica.

È doveroso, inoltre, affrontare sul tavolo dei lavori la situazione della disoccupazione e della precarietà in forte aumento, anche al fine di contrastare l’assistenzialismo, soprattuto tra i giovani, iniziando ad attrarre le imprese ad investire sul territorio, in primis con la sburocratizzazione delle pratiche amministrative, ed a sviluppare nuovi progetti fattivi ed efficaci che possano dare occupazione locale, come ad esempio nel settore turistico in virtù dell’inestimabile e prestigioso patrimonio culturale ed artistico che la Città di Ferentino possiede e che può offrire. 

Con grande evidenza, deve essere riorganizzato il centro storico: occorrono necessariamente nuovi spazi per gli autoveicoli attraverso la realizzazione di parcheggi multipiano, per una città ordinata, maggiormente fruibile ai cittadini con servizi di navetta elettrici, con conseguenti benefici alla attività commerciali, senza tralasciare la questione della sicurezza.   

Dal punto di vista contabile di amministrazione è doveroso che l’Amministrazione proceda al recupero delle somme accertate che costituiscono i residui attivi, come emerso in consiglio comunale,  al fine di investirle sul territorio nei suddetti termini.

Infine, sulle opere pubbliche sono da contestare le lungaggini nella loro realizzazione considerato che stranamente sembrerebbero coincidere nella imminenza dei periodi elettorali, è un caso? 

C’è molto da lavorare anche sui temi dell’ambiente, della sanità, e della disabilità.

La Lega ha diverse proposte ed intende metterle sui tavoli di lavoro con i suoi consiglieri comunali affinché vengano realizzate.

articolo a cura dell’avv. Patrizio Coppotelli, segretario politico della Lega Ferentino