L’Accademia Bonifaciana di Anagni ha reso noto i vincitori del secondo concorso del presepe in famiglia on line 2021. La  commissione giudicatrice presieduta da Mons. Sergio Maurizio Soldini e composta dal maestro Elton Almeida Rodrigues, dalla Prof.ssa Cristiana Cardinali, da Don Paolo Cartolari, dal Gr. Uff. Sante De Angelis, dal Mar. Mario Di Stefano, dal Prof. Gaetano D’Onofrio, dal Prof. Elia Fiorenza, da Don Francesco Iaquinta, da Don Franco Labadessa, dal Dott. Daniele Maria, dal Prof. Cesare Marinacci, dal Sig. Giancarlo Morini, dal Dott. Antonio Musso, dal Sig. Stefano Ponza, dal Sig. Vittorio Proia, da Don Vincenzo Ruggiero, da Don Gaetano Maria Saccà, dalla Prof.ssa Carla Sanna, da Don Cosimo Schena, dalla Sig.ra Graziella Sugamosto e dal Dott. Alvaro Torino, dopo la votazione online da parte degli utenti sulla pagina del gruppo Facebook dell’Accademia Bonifaciana, ha votato singolarmente ogni singolo presepe ed  è stato possibile stilare la graduatoria finale dei vincitori e delle menzioni speciali.

Al concorso del presepe, denominato “Admirabile Signum”, hanno partecipato 47 rappresentazioni della natività, suddivise in 23 famiglie e 24 comunità, provenienti da quasi tutte le regioni italiane. “Per anni un po’ dimenticato, superato in visibilità dall’albero di Natale, oggi il presepe torna ad essere il vero protagonista delle Feste vissute nella tradizione italiana e nelle famiglie in modo particolare: esprime un sentimento mistico che nel Natale trova la sua più alta espressione. Proprio per questo – ha dichiarato il Rettore Presidente dell’Accademia Bonifaciana Gr. Uff. Sante De Angelis,  nel corso della cerimonia di premiazione che si è svolta nella Sala Rossa del Convitto Principe di Piemonte – è importante dedicare tempo e attenzione alla costruzione di un mondo in miniatura. Il presepe è una tradizione, sì; ma nel senso pieno del termine, che è quello di aiutarci a tramandare una verità che nel logorio quotidiano rischiamo di non cogliere più nella sua dirompente bellezza. Di fronte al presepe si sosta in preghiera. E poi si riparte, per dire che sì, Dio non è un’idea da contemplare, che si è realmente incarnato e noi vogliamo esserne testimoni. Il resto, da qualsiasi parte vengano, sono solo polemiche inutili”.

“Se l’Avvento è il cammino verso un incontro che rimodella la vita, il presepe è proprio questo: un segno cristiano che parla alla vita quotidiana – ha aggiunto monsignor Enrico dal Covolo, nel saluto di chiusura della bella manifestazione – perché essere cristiani è dare una forma reale alla vita quotidiana. È amare con tutto se stessi gli altri, perché amare i fratelli e amare Dio sono due realtà inseparabili”.

Questi i tre vincitori assoluti: Fabrizio Sansalone, di Rivoli (TO) con 740 punti (1° classificato); Giuseppe D’Agostino di Gravina di Puglia (BA) con 590 punti (2° classificato) e Raffaele Tangolo di  Lecce con 543 punti (3° classificato).

Per la sezione famiglie:  Francesca Marocca e Stefania Ascenzi di Anagni (FR) con 505 punti (1° classificate);  Cristina Iafrate di Arpino con 371 punti (2° classificata); Luigi Carofano di Mirabella Eclano (AV) e Salvatore Di Laora di Casandrino (NA) con entrambi 230 punti (3° classificati); per le Menzioni Speciali: Giuseppe Maraschio di Scorrano (LE) con 217 punti; Giuseppe Cantatore di Foggia con 209 punti, Ciro Pisani di Cave (Roma), Santino Cesari e Michela Sbarzella di Anagni con entrambi 200 punti. 

Per il settore “Comunità”:  Luca Cardinali di Anagni con 494 punti (1° classificato), chiesa di San Lorenzo in Piglio (FR) con 212 punti (2° classificata), chiesa di San Giovanni de Duce in Anagni (FR) con 204 punti (3° classificata); per le menzioni speciali: Scuola POL G.A.I.  di Brescia con 195 punti, Don Edmer Eronga di Villa Latina (FR) con 189 punti; Franco Bottaioli di Anagni (FR) con 183 punti, chiesa di San Martino di Strove (SI) con 177 punti, chiesa SS. Crocifisso di Bonpensiere (CL) con 166 punti, Carlo Tarda di Anagni (FR) con 154 punti, Giovanni Ciccotti di Anagni (FR) con 152 punti, Convitto Principe di Piemonte di Anagni (FR) con 140 punti e la Scuola d’Infanzia Mons. Luigi Belloli di Anagni (FR) con 135 punti.  La consegna degli attestati ai vincitori e alle menzioni speciali è avvenuta nel giorno del battesimo del Signore,  presso il Convitto Principe di Piemonte di Anagni, nel corso di una breve, ma sentita cerimonia alla presenza di alcuni membri del Comitato Scientifico della Bonifaciana e del suo Presidente S.E. Mons. Enrico dal Covolo e del Rettore Presidente Gr. Uff. Sante De Angelis, del Presidente dell’Associazione “La via dei fiori” Signor Vittorio Proia, a cui è stato conferito un encomio solenne da parte della Bonifaciana per l’impegno profuso e che ha avuto anche il compito di coordinare la manifestazione e del Responsabile del Convitto Dott. Livio Gabrielli, che ha fatto visitare al Presule gli affreschi della chiesa di San Pietro in vineis  e i locali del Convitto stesso. Ai partecipanti, non presenti all’evento, l’attestato verrà inviato per posta ordinaria o potrà essere ritirato presso la sede della Bonifaciana. 

(foto di Giancarlo Morini)