Mario Lupi

Giovane – anzi, giovanissimo – ma non per questo meno preparato e determinato; lui è Mario Lupi, 19enne di Anagni, e – nei giorni scorsi – ha partecipato alla trasmissione televisiva “L’Eredità” condotta da Flavio Insinna in onda dal 29 luglio 2002 su Rai 1 in fascia preserale.

Nipote di cotanto nonno, Nello Proia, appassionato studioso di storia anagnina scomparso alcuni anni fa, Mario non è riuscito ad approdare alla fase finale del gioco ma ha comunque dato dimostrazione di essere un ragazzo preparato e motivatissimo.

Da sempre dedito agli studi, Mario ha frequentato l’Istituto “Guglielmo Marconi” di Anagni ad indirizzo Economico “Sistemi informativi aziendali”, risultando anche vincitore di una borsa di studio messa a disposizione da BancAnagni come miglior studente dell’Istituto. Ottenuto il diploma di Maturità con il massimo dei voti, il giovane ha potuto presentare domanda per entrare in un college universitario di merito a Roma, superando poi il concorso che gli ha consentito l’accesso.

Oggi Mario risiede nella Capitale, a circa 10 minuti dalla Città del Vaticano, ed è iscritto nella facoltà di Economia e Finanza dell’Università “La Sapienza”. Fin dalle scuole superiori Mario ha sempre alternato gli studi al mondo del lavoro iniziando a lavorare come free-lancer nella progettazione e nella realizzazione di siti Internet per piccole e medie imprese locali; poi, contemporaneamente all’ultimo anno di scuola superiore, ha lavorato come social-media manager presso un’azienda anagnina. Anche da studente universitario, Mario ha scelto di alternare gli studi al lavoro: attualmente, infatti, è impiegato presso uno studio di commercialisti sito in zona Prati, nel cuore della Capitale, dove si occupa di amministrazione e contabilità.

Per conoscerlo meglio, gli abbiamo chiesto come sia riuscito a partecipare al programma di Raiuno condotto da Flavio Insinna. Ecco cosa ci ha risposto: “ero sul Web e mi è comparso un annuncio per le selezioni al programma. Così ho fatto domanda tanto per gioco, compilando un apposito format. Dopo qualche giorno ho ricevuto una chiamata dalla redazione con la quale mi si chiedeva di presentarmi, indicando percorso di studi, esperienze lavorative ed altro ancora, dicendomi che eventualmente mi avrebbero richiamato per un’ulteriore prova di selezione. Qualche giorno dopo ho ricevuto la seconda chiamata, nella quale mi hanno sottoposto a delle domande di cultura generale, e il giorno successivo alla chiamata mi hanno ricontattato per chiedermi di partecipare come concorrente alla puntata del giorno dopo”.

“È stata una bellissima esperienza che consiglierei a chiunque – ha affermato, entusiasta, Mario – tanta stima per Flavio Insinna, simpaticissimo anche dietro le quinte!“.