Lo aveva già annunciato nel comunicato stampa di fine anno, tracciando un bilancio di quanto fatto e delineando gli obiettivi e i progetti più importanti che caratterizzeranno l’anno appena iniziato. Ma fa di più, il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo, che senza perdere tempo snocciola i primi numeri legati a importanti finanziamenti ottenuti.

In questo caso specifico si tratta di oltre due milioni e trecentomila euro, approvati dal Ministero dell’Interno (DPCM 21.01.2021 e DM 02.04.2021), relativi ad Assegnazione ai comuni di contributi per investimenti in progetti di rigenerazione urbana, volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale.

In particolare, sono state finanziati l’intervento diristrutturazione edilizia dell’edificio Ex Onmi di via Porta Maggiore (Archi di Casamari), per un importo di 1.809.314,04 euro e quello di riqualificazione urbana di via Castel S Angelo, via Colle Britti con vicoli adiacenti e slarghi nel centro storico di Ferentino per la somma di 536.621,36 euro.

L’INTERVENTO SULL’EDIFICIO EX OMNI

Nel primo caso, il progetto prevede lavori di adeguamento strutturale, impiantistico, antincendio, ristrutturazione spazi interno e adeguamento spazi esterni e di contenimento per poter rendere la struttura funzionale, sicura e fruibile per i servizi Comunali a servizio della cittadinanza del Comune di Ferentino. Una struttura che, inizialmente, rientrava nel progetto della Stu e che ora, con la chiusura definitiva della vicenda e il recupero dell’ex Paolini da adibire nuovamente a sede scolastica, sarà utilizzata dal Comune dopo essere stata completamente ristrutturata.

L’INTERVENTO DI RIQUALIFICAZIONE URBANA NEL CENTRO STORICO

Il secondo progetto, destinatario di oltre mezzo milione di euro di fondi ministeriali, riguarda l’intervento di rigenerazione urbana di due tracciati storici: via Castel Sant’Angelo e via Colle Britti, nel centro storico di Ferentino. Si procederà a una serie di interventi di recupero a livello infrastrutturale e servizi per eliminare lo stato di degrado e permettere alla comunità di riappropriarsi e rivivere nuovamente gli spazi pubblici rigenerati.

Oltre al rifacimento del sistema fognario, si interverrà anche sulla pavimentazione: sarà ripristinata quella originaria storica in sampietrini, raccordandosi con le arterie principali che portano a Piazza Duomo. Ulteriore intervento previsto è il ripristino dell’illuminazione pubblica con tecnologie led. Infine il progetto prevede anche l’installazione e la dotazione degli elementi di arredo urbano: portarifiuti, posacenere, sedute, fioriere, dissuasori.

“Si tratta di importanti finanziamenti – è il commento del sindaco Antonio Pompeo – con i quali non soltanto recuperiamo la funzionalità di un edificio comunale come quello dell’ex Omni che potremo destinare a sede di servizi municipali, ma riqualifichiamo anche due suggestivi percorsi del centro storico, riportando all’originario splendore strade storiche di cui l’intera comunità potrà riappropriarsi. Il 2022 è appena iniziato – continua il primo cittadino – e già possiamo con soddisfazione annunciare l’assegnazione di consistenti risorse per la nostra città. Sarà un anno di importanti opere infrastrutturali per le quali abbiamo gettato le basi e di tanti cantieri aperti che contribuiranno a migliorare sempre di più la nostra bellissima Ferentino: l’impegno e il lavoro mio e dell’Amministrazione comunale che rappresento non sono mai venuti meno e, anzi, continueranno nel solco di un percorso già tracciato negli anni che ha reso soddisfatti noi e i nostri concittadini”.

nota stampa a cura dell’ufficio Comunicazione del Comune di Ferentino