L’anno dei record. Così sarà ricordato dall’Asl il 2021 appena terminato.

Il laboratorio ha aggiunto alle sue attività l’analisi di 300 mila tamponi, si sono somministrati 750 mila vaccini.

L’azienda sanitaria locale ha affrontato la pandemia senza interrompere le altre attività: sono stati infatti circa 14 mila interventi chirurgici (con un incremento di quasi 5 mila rispetto al 2020) e ben 57 mila le visite ambulatoriali e diagnostica.

Nonostante l’emergenza, che ha visto impegnato il personale sanitario notte e giorno senza risparmio di energie, la Asl ha lavorato al rafforzamento dell’organico con l’inserimento di professionisti di alto spessore.

In tal senso sono stati definiti, nel corso del 2021: 790 incarichi Dirigenziali, espletati 14 concorsi di Direttore UOC e 5 UOSD che hanno offerto una guida stabile a moltissime unità operative delle strutture ospedaliere.

È stata avviata un’attività multidisciplinare (8 i GOM attivati, gruppi oncologici multidisciplinari) nei quali i diversi specialisti saranno coinvolti nelle fasi diagnostiche e terapeutiche del percorso oncologico, affrontando le cure con più visioni cliniche.

Tra i nuovi servizi attivati il Day Service e Day Hospital Ematologico ed il Day Service Oncologico all’Ospedale di Cassino dove è stato avviato anche il riferimento aziendale di audiologia infantile. Ampliato anche il Day Hospital ematologico e oncologico di Frosinone, riorganizzati i reparti di pediatria di Frosinone e Alatri. Attivate le televisite, la tele refertazione ed il teleconsulto.

LE TAPPE PIU’ SIGNIFICATIVE

La foto simbolo del 2021 per l’Asl è sicuramente il record alla partenza della campagna, di somministrazioni della prima dose del vaccino.

Poi l’apertura degli Hub che, in Ciociaria, hanno visto una collocazione anche nelle grandi industrie private: Prima Sole Components a Torrice e Stellantis a Cassino hanno offerto gratuitamente i loro siti alla comunità, contribuendo alla lotta contro il virus.

Indimenticabile e commovente il momento dell’arrivo dei nonni ultra 80enni che hanno varcato le porte dei centri vaccinali in maniera composta, gentile, colmi di speranza. Uomini e donne che ben conoscono la sofferenza e sanno cosa significa la salvezza.

Il 2021 è stata anche l’anno della collaborazione dei volontari, della Protezione Civile, della Croce Rossa. L’anno delle zone rosse con il coordinamento del Prefetto Portelli e con la stretta collaborazione con le Forze dell’Ordine.

L’anno di commemorazione e onore alle vittime del Covid, degli artisti che hanno donato le loro splendide opere.

Un anno in cui è stato il cittadino è stato al centro dai più piccoli ai più anziani.

Il 2021 è stato caratterizzato anche dagli investimenti nella tecnologia: la Regione Lazio ha consentito il rinnovamento dei reparti con l’acquisto di apparecchiature di alta fascia che permetteranno di eseguire esami ultra specialistici.

Il 2022

Grazie alla continua e proficua collaborazione tra la ASL di Frosinone e la Regione Lazio, attraverso i finanziamenti del PNRR, nel 2022 ci sarà un ulteriore e deciso passo in avanti nel processo di innovazione e rinnovamento con 25 nuove apparecchiature elettromedicali di altissima tecnologia.

Verranno finanziate 3 TAC, 1 Acceleratore Lineare e 1 Gamma Camera e 1 Angiografo. Sono previsti inoltre Ecografi Top di Gamma, Sistemi Radiologici di ultima generazione (anche in vista della riduzione della dose sia per i pazienti che per gli operatori) e 5 Mammografi.

GLI AUGURI

La squadra Asl di Frosinone è cresciuta e si rafforzata: amministrativi, tecnici, oss, professioni sanitarie tutte e medici, farmacisti, veterinari, psicologi, tutti!

Una squadra al servizio che augura un anno in salute all’intera popolazione!