Anagni

Di seguito pubblichiamo integralmente e senza modifiche la nota inviata a questa redazione dalle associazioni “Diritto alla Salute” e “Anagni Viva”:

Le associazioni Anagni Viva e Diritto alla Salute vorrebbero sempre augurare buone feste a tutti e non essere scambiate per guastafeste. Proprio in occasione di questi giorni di Festa, se possibile, cerchiamo di essere tutti più buoni. Per questo vorremmo suggerire una buona azione ai nostri amministratori poiché abbiamo raccolto espressioni di malcontento da parte di quei cittadini costretti a subire, dall’ imbrunire a tarda notte, ininterrotti fasci di luce, provenienti da attrezzature apposite, che vengono proiettati sui monumenti, sulle facciate e, quindi, all’ interno delle abitazioni o, ed è molto peggio, negli abitacoli dei veicoli in circolazione.

È facile immaginare il fastidio e i disagi procurati ai cittadini coinvolti loro malgrado in queste emissioni e,quindi, sarebbe opportuno ascoltare le loro lamentele e mettere fine a una scelta discutibile in tema di luminarie natalizie. Tra  l’ altro queste proiezioni riguardano soprattutto i monumenti della città con l’ intento, forse, di abbellirli: idea inutile, essi sono già belli!

Come è noto, le AssociazioniAnagniViva e la Das fanno parte del Coordinamento Ambientale insieme ad altri comitati e desiderano esprimere a tutti i concittadini gli Auguri di trascorrere giorni sereni e ricchi di affetti per poter guardare al Nuovo Anno con impegno e speranza, affinché  sia migliore di quello che sta per chiudersi.

Auguri e ringraziamenti particolari li rivolgiamo agli anagnini che ci hanno finora sostenuto e ci stanno sostenendo, con grande e convinta generosità, per le spese legali del ricorso al Tar contro il progetto del Biodigestore. La Regione procede verso l’ autorizzazione definitiva e il nostro impegno è più che mai risoluto nel proseguire l’ iter giudiziario.Finora i contributi volontari sono  stati determinanti e hanno consentito di onorare la prima tranche delle spese legali per cui faremo un rendiconto entro la fine dell’ anno.La raccolta di contributi proseguirà nel nuovo anno 2022 anche con iniziative intese a rendere tutti i cittadini partecipi dell’ impegno che coinvolge la città e il territorio.

Il risultato finora raggiunto dimostra quanto sia cresciuta la consapevolezza dei rischi ambientali, sanitari e socio-economici che deriverebbero dal Biodigestore e fa ben sperare in una opposizione crescente e collaborativa. 

Del resto  il No espresso dal Sindaco e dall’Amministrazione comunale, non ha finora influito sulla procedura di autorizzazione e noi affidiamo (ingenuamente?) ai buoni propositi che si fanno ad ogni inizio d’anno, le nostre urgenti aspettative e rinnoviamo per tutti  i migliori auguridi un anno 2022 ricco di impegni e di risultati concreti, favorevoli al bene di Anagni e dei suoi cittadini. Auguri!

LE ASSOCIAZIONI: ANAGNI VIVA, DIRITTO ALLA SALUTE

PER  SOSTENERE LE SPESE DI CUI IL COORDINAMENTO DELL’AMBIENTE DI ANAGNI-COLLEFERRO SI E’ FATTO CARICO, GIÀ DA DIVERSO TEMPO, PER IL RICORSO AL TAR CONTRO LA REALIZZAZIONE DEL MEGA BIODIGESTORE, I CONTRIBUTI POSSONO ESSERE VERSATI SULL’ IBAN  N. IT 96 X08 344 7429 000000 184 8050 INTESTATO ALL’ASSOCIAZIONE ANAGNI VIVA, PRESSO BANCANAGNI, CON CAUSALE : NO AL BIODIGESTORE.