da sinistra: Piergiorgio Binetti, Gaetano D'Onofrio e Simone Consolini

E’ stato un incontro cordiale e confidenziale, e seguitissimo dagli ascoltatori, quello tra il campione regionale Simone Consolini e il conduttore Gaetano D’Onofrio ai microfoni di Radio Day, che ha messo in luce la grande passione dello sportivo ciociaro per il tiro a volo e che lo ha portato ai traguardi che oggi fanno onore a lui e alla città di Anagni.

Affabile e spigliato, Consolini ha raccontato come si è avvicinato a questo tipo di attività sportiva, quanto tempo dedica ogni giorno all’allenamento e alle gare che disputa in tutta Italia, quanta soddisfazione prova quando vince e conquista nuovi traguardi, quanta disciplina e rigore ci vogliono nell’affrontare uno sport particolare come il tiro a volo.

Simone Consolini, che attualmente è campione regionale di tiro a volo delle federazioni FITAV e FIDASC, ha anche parlato della sua vita privata, dei valori a cui è legato da sempre, dell’amore per sua moglie e sua figlia che lo seguono spesso nelle sue avventure in tutta Italia, della volontà di saper impiegare il tempo tra la sua attività lavorativa e lo sport che da sempre ama.

Simone Consolini da qualche tempo è seguito dallo sponsor nazionale Sabatti che lo valorizza e gli permette di avere performance sportive di altissimo livello. Inoltre il campione regionale è seguito anche da un secondo sponsor che è il Poligono di Tiro Accademia “Legio Silent” di Ferentino.

A tal proposito, è stato presente in studio il vicepresidente Piergiorgio Binetti che ha parlato degli aspetti tecnici di uno sport che avrebbe bisogno di essere più valorizzato e pubblicizzato. Ha poi raccontato aneddoti e aspetti poco conosciuti di Simone Consolini in un clima di cordialità ed amicizia che contraddistinguono il successo della formula radiofonica del programma di Gaetano D’Onofrio.