Polizia di Stato

Un lavoro tutt’altro che facile ma che, alla fine, ha portato ai risultati sperati: è quello portato avanti dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Colleferro coordinati dal vice questore dott. Francesco Mainardi che in questi giorni hanno assicurato alla Giustizia il responsabile dell’incendio di alcune autovetture che erano parcheggiate nel centro di Colleferro.

Tutto è avvenuto nella notte del 14 dicembre scorso, attorno alle 2.40, quando tre autovetture venivano date allle fiamme; una di queste interessava altri due veicoli. Sul posto giunsero immediatamente i Vigili del Fuoco la cui relazione tecnica, però, non forniva elementi utili al prosieguo delle indagini.

Tuttavia, grazie alla tenacia ed acume del personale del Commissiariato di Colleferro, sono state acquisite le immagini da due diverse telecamere poste la prima in Via G. Leopardi ove veniva incendiata una Wolkswagen Passat e la seconda in C.so Filippo Turati all’altezza di un distributore di sigarette. Le immagini registrate da entrambi i dispositivi facevano ritenere che, sia le fattezze sia la vestizione di una persona filmata, in particolare quelle sul luogo del primo incendio, fossero riconducibili ad un giovane di nazionalità congolese, peraltro noto agli atti degli uffici del Commissariato

Per tale ragione, ieri l’altro – 20 dicembre 2021 – al fine di rafforzare il quadro probatorio è stato richiesto alla Procura di Velletri l’emissione di un decreto di perquisizione locale, provvedimento che giunto ieri. In data odierna, alle prime ore del mattino, i poliziotti hanno fatto così irruzione nell’abitazione del giovane con l’intento di perquisirla: all’interno sono stati rinvenuti gli indumenti assolutamente compatibili con quelli indossati dall’autore degli incendi. E’ stata, altresì, rinvenuta una piccola dose di hashish. Il tutto è stato sottoposto a sequestro penale.

Il cittadino straniero è stato fermato ed accompagnato negli uffici del Commissariato di Colleferro per il prosieguo dell’attività di polizia giudiziaria.