Ancora un episodio di microcriminalità, questo pomeriggio 21 dicembre 2021, ad Anagni; a farne le spese, una giovane donna anagnina che, accompagnati i figli nella piscina comunale di via San Magno, al suo ritorno ha trovato i vetri della propria auto sfondati: la borsa, che fino a poco prima poggiava sul sedile anteriore, lasciata incustodita per pochissimi minuti, era sparita.

Avvertiti, i Carabinieri della Compagnia di Anagni si sono immediatamente portati sul posto ma non hanno potuto far altro che ascoltare le testimonianze della donna e di qualche altra persona presente in quel momento.

La borsa e tutto il suo contenuto, compresi documenti e carte bancomat, è stata ritrovata qualche ora più tardi gettata in un fosso poco distante: a mancare solo poche decine di euro che la signora aveva con sé il cui furto va ad aggiungersi al danno provocato dai ladri nel frantumare il finestrino dell’auto.

Sono diversi i furti messi a segno – in questi ultimi tempi – in tutta la provincia di Frosinone già da tempo alle prese con incursioni in appartamenti e posti auto.

Ad avere la peggio le villette isolate, le strade più buie e meno percorse. Così per molti ciociari quello dei furti è diventato un vero e proprio incubo: case svaligiate, auto cannibalizzate e un senso di insicurezza diffuso.