Daniele Natalia

Ambiente, Politica, futuro della città, Sanità e salute dei cittadini sono alcuni dei temi affrontati nel corso della intervista che anagnia.com ha realizzato nei giorni scorsi nella sede della propria redazione con il primo cittadino di Anagni avv. Daniele Natalia; a porre le domande al sindaco, Diletta Turrini che ha chiesto, tra le altre cose, qual è il senso e quale sarà l’utilità dell’ospedale di comunità che dovrà essere realizzato ad Anagni, quali servizi sarà in grado di offrire, qual è la differenza con l’UDI, Unità di Degenza Infermieristica attualmente operante tra le mura del presidio sanitario anagnino.

Anche altri argomenti, comunque, sono stati affrontati nel corso dell’intervista; tra questi anche quello riguardante la realizzazione di un impianto di biodigestione di rifiuti nella zona industriale di Anagni: anagnia.com ha chiesto – infatti – al sindaco “cosa ha fatto finora e cosa intende fare per impedire che il biodigestore di cui tanto si parla venga realizzato proprio ad Anagni”. E, ancora, gli ha chiesto: “che impegno può prendere oggi, in questa sede, davanti ai cittadini di Anagni?”.

Piccata, invece, la risposta alla domanda nella quale si faceva riferimento alla nota stampa inviata ai giornali locali nei gioni scorsi dal comitato “No biodigestore Anagni” nella quale si definiva questa amministrazione “incapace ed inadeguata”, invocandone lo scioglimento.

Al termine dell’intervista, il sindaco ha infine parlato quali sono i progetti in cantiere per la città, partendo da quello di realizzare, sulla via Casilina e all’altezza del bivio per la ex Winchester, una rotatoria per ridurre il numero degli incidenti con collisione frontale quando chi svolta a sinistra non concede la precedenza o chi viene di fronte corre troppo.

Ecco l’intervista integrale; le riprese e il montaggio sono a cura di Ivan Quiselli ed Antonio Sambalotti.