Paliano

Lo scorso 24 novembre si è proceduto con Delibera di Giunta Municipale al rinnovo della convenzione fra il Comune di Paliano e l’Accademia Kronos, organizzazione di volontariato per la natura, l’ambiente e gli animali, che da più di un anno collabora con l’Ente sul fronte della protezione animali, prevenzione del randagismo, promozione della sterilizzazione, censimento dei cani mantenuti dai privati, affidamento di randagi a persone preventivamente individuate e relativa promozione dell’adozione degli stessi, educazione sanitaria della popolazione sull’argomento, giornate di microchippatura canina gratuita e vigilanza ambientale.

Sulla base del lavoro e delle tante iniziative svolte a partire dall’agosto scorso, la convenzione è stata quindi rinnovata per ulteriori tre anni, prevedendo in aggiunta la concessione in comodato d’uso gratuito e per la durata della convenzione stessa di tre lettori microchip, un trasportino e due  gabbie–trappola, beni acquistati dall’Ente grazie al contributo della Prefettura di Roma, finalizzato appunto alla prevenzione e al contrasto del maltrattamento degli animali.

«”Con questo atto – ha dichiarato il sindaco Domenico Alfieri – rafforziamo la collaborazione tra Comune e Accademia Kronos, la quale ha permesso l’organizzazione di tante iniziative, campagne di sensibilizzazione e azioni sul territorio incentrate soprattutto nella lotta contro il fenomeno del randagismo. Ringrazio il coordinatore Centro Italia Kronos Armando Bruni, la vicepresidente della sezione provinciale Silvia Buonanotte e tutti i volontari per la dedizione e la professionalità dimostrate”.

“Con questo rinnovo continuiamo quel percorso intrapreso insieme ai volontari dell’Accademia Kronos e che ci ha permesso in questo ultimo anno e mezzo di ottenere importanti risultati nella tutela del territorio e degli animali. Un percorso che riteniamo potrà condurre a nuovi traguardi anche grazie all’assegnazione di nuovi strumenti e risorse fondamentali per le attività delle guardie zoofile dell’associazione”. Queste sono state le parole del Consigliere Graziani.