Da Fiuggi ad Anagni, da Frosinone a Cassino, da Veroli a Sora: per tutta la giornata di oggi, in diverse città della provincia di Frosinone – ma anche nei paesi più piccoli – si sono moltiplicate le iniziative per celebrare la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Fare prevenzione, promuovere la cultura del rispetto, rendere i giovani protagonisti di un cambiamento della società che porti al rifiuto della sopraffazione e della violenza di genere; questo il senso delle iniziative organizzate in occasione della ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1999.

In particolare a Fiuggi, oggi, l’Agenzia di Promozione Sociale Calcutta – che gestisce il centro antiviolenza “Fammi rinascere” – ha deposto un mazzo di fiori rossi sulla panchina di piazza Frascara, di fronte alla fonte di Bonifacio VIII, in memoria “di tutte le donne rimaste vittime della violenza, diventate stelle nel cielo”.

Un gesto semplice e di gentilezza nei confronti di tutte le donne affinché non si abbassi mai la guardia sul tema della violenza: “primario obiettivo è stato quello lanciare un messaggio chiaro e non solo simbolico contro la violenza sulle donne che, da inizio pandemia, ha visto ulteriormente incrementare i casi di violenza”, hanno affermato i responsabili del centro.