un tratto di via Capannaccio, ogni giorno attraversato da decine di veicoli ed autoarticolati

Al via, presto, ad una serie di interventi sulla viabilità della periferica via di Capannaccio, ai confini con il territorio di Sgurgola; ne dà notizia il sindaco di Anagni, avv. Daniele Natalia, al quale i residenti hanno indirizzato, diversi mesi fa, una lettera per chiedere la messa in sicurezza della strada, ogni giorno attraversata da decine di mezzi, anche pesanti.

Nel corso di un informale colloquio avvenuto qualche settimana fa con i responsabili della redazione di anagnia.com che si è fatta portavoce delle istanze dei cittadini ivi residenti, il sindaco ha affermato di aver parlato della questione con il responsabile della Polizia Locale, il comandante dott. Giuseppe Nunziata, e di aver concordato con lui la messa in opera di attraversamenti rialzati sulla strada in prossimità delle abitazioni: “consentono maggiore sicurezza ed autonomia rispetto ai dossi artificiali che, di contro, potrebbero rappresentare invece un pericolo per mezzi a due ruote”, ha affermato il sindaco in quella circostanza.

L’attraversamento pedonale rialzato consta di una sopraelevazione della carreggiata con rampe di raccordo nel senso longitudinale alla marcia dei veicoli, realizzate per dare continuità (di quota) al marciapiede ed al percorso pedonale in corrispondenza di un attraversamento. Nell’attraversamento pedonale rialzato la precedenza del pedone sui veicoli in transito viene sancita anche fisicamente; non è il pedone che scende dal marciapiede per “invadere” la carreggiata utilizzata dai veicoli in transito, ma è il veicolo in transito che sale al livello del marciapiede dove sono in transito i pedoni che hanno la precedenza.

Uno strumento prezioso attraverso il quale sarà possibile rallentare il traffico veicolare e mettere in sicurezza gli utenti deboli della strada, in particolare i pedoni. Ora i residenti di via Capannaccio aspettano solo che vengano realizzati: si spera al più presto.