Anagni

L’amministrazione comunale si appresta a mettere a punto l’accordo quadro per l’affidamento dei lavori di manutenzione ordinaria ed interventi di manutenzione straordinaria, riqualificazione ed adeguamento delle vie e delle piazze della città: “strumento utile ed innovativo che già tanti Comuni in Italia stanno adoperando”, aveva affermato il sindaco di Anagni Daniele Natalia alla redazione di anagnia.com che si era fatta portavoce presso l’ente locale delle istanze dei residenti di via Gen. Carlo Alberto Dalla Chiesa che da tempo lamentano gravi carenze strutturali e disagi di ogni genere nel loro popoloso quartiere.

Daniele Natalia, sindaco di Anagni

“Tale accordo quadro – aveva specificato il sindaco – non riguarderà solo la manutenzione ordinaria e straordinaria di via Gen. Carlo Alberto Dalla Chiesa, ma di tutte le vie della città”. Ad occuparsi della gestione delle problematiche stradali, dunque, non sarà più la squadra di pur volenterosi ed efficienti operai dipendenti del Comune di Anagni ma di personale qualificato a svolgere questi specifici interventi.

“Pertanto mi sento di poter rassicurare la cittadinanza, fermo restando che nei casi in cui sorgessero esigenze immediate e di pericolo interverremo con il nostro personale, almeno fino al raggiungimento dell’accordo quadro”.

L’Accordo Quadro per la collaborazione istituzionale tra enti prevede, fra l’altro, di definire e formalizzare protocolli operativi (art. 2 c.1), nonché di individuare le risorse finanziarie necessarie per l’attività di collaborazione (art. 6).

Gli accordi riguardano l’esercizio di funzioni amministrative, l’erogazione di servizi, lo svolgimento di attività e la realizzazione di opere in diversi ambiti di rilevanza metropolitana, fra cui servizi generali e innovazione (semplificazione e innovazione amministrativa, armonizzazione normativa e regolamenti unici), gestione degli adempimenti in materia di anticorruzione e trasparenza amministrativa, gestione degli appalti e dei contratti, formazione dei dipendenti, elaborazione dei PUC, sviluppo dell’e-government metropolitano, costruzione e manutenzione strade, edilizia scolastica, difesa e manutenzione del territorio, sviluppo sostenibile, protezione civile, sviluppo economico e sociale.