Vasta operazione di controllo dei Carabinieri della Compagnia di Colleferro tesi a prevenire i reati connessi con il fenomeno della “mala movida” ed a vigilare sulla corretta attuazione della normativa sulle misure di contenimento del Covid-19.

Massima attenzione è stata rivolta ai locali pubblici del centro, punto d’incontro dei giovani del luogo e dei paesi limitrofi.

Alle attività hanno preso parte le pattuglie dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile e delle Stazioni dipendenti dalla Compagnia che, complessivamente, hanno denunciato due persone alla Procura di Velletri: un 20enne di Paliano per guida in stato di ebrezza alcolica e un 19enne di Colleferro per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, il primo è stato sorpreso alla guida della sua vettura in evidente stato di alterazione dovuta all’abuso di bevande alcoliche. La patente di guida gli è stata ritirata per il conseguente periodo di sospensione che sarà disposto dalla Prefettura di Roma mentre il veicolo è stato affidato a persona idonea.

Il secondo, invece, a seguito di perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di 5 g di cocaina suddiviso in 17 dosi.
All’altezza di largo Oberdan, invece, i Carabinieri hanno controllato un minore trovandolo in possesso di 3 g di hashish e segnalandolo alla Prefettura di Roma quale assuntore di sostanze stupefacenti.

I controlli hanno consentito altresì di identificare 77 persone, controllare 41 veicoli e 10 persone sottoposte agli arresti domiciliari, eseguire 2 perquisizioni e ritirare una patente di guida.

Il servizio svolto dai Carabinieri della Compagnia di Colleferro rientra in un più ampio servizio di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale di Roma che proseguirà nei prossimi giorni e mira a garantire maggiore sicurezza durante le serate della “movida” del posto, mantenendo sempre alta l’attenzione per il rispetto della normativa volta a prevenire il diffondersi del Coronavirus nei luoghi di maggiore aggregazione sociale.