Il sindaco di Anagni Daniele Natalia non le manda a dire ai tre consiglieri comunale di minoranza Alessandro Cardinali, Sandra Tagliaboschi e Nello Di Giulio che, notizia di ieri – giovedì 4 novembre 2021 – hanno formalmente rinunciato al ricorso ai sensi dell’articolo 84 c.p.a. chiedendo al TAR del Lazio “di dichiarare estinto il presente giudizio, limitatamente alla propria posizione”.

E per farlo, il primo cittadino convoca addirittura una conferenza stampa che si è tenuta ieri pomeriggio, subito dopo le celebrazioni in piazza Cavour per la ricorrenza del 4 novembre, e che ha avuto una durata di poco meno di dieci minuti, domande dei giornalisti comprese.

“Con questo passo indietro – ha tenuto a ribadire il sindaco – questi signori hanno sconfessato loro stessi e hanno voltato le spalle a quei tanto difesi cittadini che li hanno seguiti nella raccolta delle firme, che loro stessi hanno perorato, e che li hanno seguiti nei vari comitati e nelle varie assemblee promosso nella città”.

“L’amministrazione da me guidata è pronta a scendere in campo ed è in prima linea per la difesa della salute e dell’ambiente a differenza che oggi hanno dimostrato che per loro vale più la poltrona che non la battaglia. Noi la battaglia continueremo a farla, nelle forme e nei modi che la Legge ci permette di fare”.

la conferenza stampa che si è tenuta ieri pomeriggio al palazzo comunale di Anagni

Intanto, proprio per oggi pomeriggio alle ore 18.30 nella sala della Ragione del palazzo comunale è indetto un incontro con la stampa da parte dei tre consiglieri di minoranza Alessandro Cardinali, Sandra Tagliaboschi e Nello Di Giulio “per informare e chiarire motivazioni e conseguenze del ritiro, da parte di tre consiglieri, delle rispettive sottoscrizioni in calce al ricorso in oggetto”.