uno dei due ragazzi aggrediti

A seguito della pubblicazione dell’articolo riguardante l’aggressione di due visitatori ad opera di altri visitatori del Parco in data 31 ottobre 2021 presso MagicLand, la società MagicLand SpA precisa quanto segue:

il Magicland di Valmontone

MagicLand da sempre promuove il divertimento in sicurezza mettendo in atto azioni concrete di controllo e protezione;

Non appena venuto a conoscenza del fatto, il personale del Parco si è immediatamente attivato per soccorrere la vittima e chiamare l’ambulanza;

l’ambulanza è arrivata sul luogo entro pochi minuti dalla chiamata in quanto il presidio medico per la giornata prevedeva la presenza di un’ambulanza, un medico ed un infermiere che sono rimasti presenti durante tutte le ore di apertura per garantire la massima sicurezza a visitatori e lavoratori;

le persone vittime sono state trasportate al pronto soccorso con l’ambulanza di presidio al Parco;

all’ingresso del Parco i visitatori sono stati controllati da personale di sicurezza affinché non trasportassero oggetti non consentiti: la prassi prevede il controllo di borse e zaini (il metaldetector non è richiesto nei parchi divertimento);

il Parco non può essere ritenuto responsabile per i comportamenti dei singoli visitatori;

in data 31 ottobre, in previsione di maggiore affluenza di pubblico, il Parco ha attivato un ulteriore servizio di sicurezza con società terza di vigilanza, garantendo supplementari servizi di controllo e sicurezza;

il personale del Parco ha prontamente chiamato i Carabinieri che hanno intrapreso azioni di ricerca dei colpevoli fino a notte inoltrata.

Il Parco esprime il proprio rammarico per quanto avvenuto e dichiara che fatti simili non sono mai accaduti in precedenza anche in considerazione del fatto che il pubblico abituale è costituito prevalentemente da famiglie con bambini.