Nelle ultime 24 ore – in provincia di Frosinone – sono stati processati 851 tamponi a fronte dei quali sono stati registrati 40 nuovi casi di persone positive alla SARS-CoV-2.

I negativizzati sono 39, i ricoveri sono 10.

Non sono stati registrati decessi.

L’appello dell’ASL di Frosinone

“Stiamo assistendo da qualche giorno ad un lento ma costante incremento dei casi di COVID-19, e tale aumento diffuso in tutta Italia, potrebbe essere il preludio ad una recrudescenza dell’epidemia anche in considerazione dell’abbassamento delle temperature e dell’aumento delle attività sociali in ambienti chiusi.

Appare allora sempre più importante attenersi alle regole comportamentali per la riduzione del rischio di contagio (distanziamento fisico, uso delle mascherine chirurgiche e FFP2, igienizzazione delle mani) e accelerare nella somministrazione delle terze dosi di vaccino per i soggetti superiori a 60 anni e per gli operatori sanitari qualora siano trascorsi sei mesi dall’ultima dose, e della dose aggiuntiva per i soggetti immunocompromessi.

Un ulteriore appello va fatto a coloro che non si sono ancora sottoposti a vaccinazione perché così facendo stanno mettendo a rischio la loro salute e quella dei loro familiari“.

E’ quanto si legge in una nota inviata a questa redazione dall’ASL di Frosinone.