Un’intensa attività informativa svolta dagli agenti della Polizia di Stato  unitamente ai militari dell’Arma dei Carabinieri del Comando Provinciale di Frosinone ha fatto emergere irregolarità  organizzative relative ad un evento musicale che si sarebbe dovuto svolgere nella serata di domani, 31 ottobre, presso un noto albergo  di San Donato Val di Comino.

Come ampiamente pubblicizzato sui social network, la serata sarebbe stata animata dall’esibizione di un famoso rapper italiano, limitata ad un numero di 500 persone, con l’acquisto  in prevendita di biglietto, oltre ai clienti dell’albergo.

Dai doverosi accertamenti è emerso  invece  che non sono state ottenute le necessarie autorizzazioni per lo svolgimento dell’attività e soprattutto non è stato prodotto alcun piano di safety e security, né presentata  la documentazione relativa all’adozione delle misure anti covid previste dalla normativa vigente. Alla luce di quanto emerso il  rappresentante legale  della società che gestisce l’evento è stato diffidato dal Questore di Frosinone dal  dare seguito a tale iniziativa e soprattutto di terminare  immediatamente la pubblicizzazione dell’evento.  Inoltre è stato  formalmente invitato ad intraprendere ogni iniziativa utile per informare i fans del rapper che l’evento era stato annullato.