A Piedimonte San Germano, il personale del locale Comando Stazione Carabinieri ha tratto in arresto una 49enne di nazionalità marocchina e ivi residente in esecuzione all’ ordine di carcerazione e contestuale sottoposizione alla misura della detenzione domiciliare, emessa dal Tribunale di Cassino; lo straniero deve espiare la pena residua di quattro mesi di reclusione per il reato di estorsione commesso nell’anno 2006 ai danni di un anziano del luogo nei cui confronti era legata da un rapporto di collaborazione e assistenza.

Sempre a Piedimonte San Germano, gli stessi militari, a conclusione di specifica ed immediata attività info-investigativa svolta anche con riscontri testimoniali e documentali, hanno deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria un 28enne ed un 25enne, entrambi residenti a Cassino (già gravati da vicende penali per reati contro la persona ed il patrimonio) poiché resisi responsabili, in concorso tra loro, del reato di lesione personale.

L’attività investigativa ha permesso ai militari di accertare i due giovani, nella notte del 16 ottobre scorso, nei pressi di un noto esercizio pubblico (spesso ritrovo dei giovani) sito in Villa santa Lucia hanno aggredito fisicamente per futili motivi un uomo che, nella circostanza, era costretto a ricorrere alle cure mediche presso il pronto soccorso dell’ospedale di Cassino ove, i sanitari, gli diagnosticavano varie contusioni al naso e al volto.