Nelle ultime24 ore in provincia di Frosinone sono stati processati 670 tamponi a fronte dei quali sono stati registrati 23 nuovi casi di positivi alla Sars-Cov2.

I negativizzati sono 28, i ricoverati sono 5.

Non sono stati registrati decessi.

Nel Lazio

CORONAVIRUS: D’AMATO, “OGGI NEL LAZIO SU 9.700 TAMPONI MOLECOLARI E 25.177 TAMPONI ANTIGENICI PER UN TOTALE DI 34.877 TAMPONI, SI REGISTRANO 408 NUOVI CASI POSITIVI (-23), 4 I DECESSI (-2), 312 I RICOVERATI (-1), 49 LE TERAPIE INTENSIVE (-1) E 351 I GUARITI. IL RAPPORTO TRA POSITIVI E TAMPONI È AL 1,1%. I CASI A ROMA CITTÀ SONO A QUOTA 134”.

***RISPETTO ALLA SCORSA SETTIMANA: RT IN LIEVE DISCESA A 0,85 E L’INCIDENZA IN LIEVISSIMO RIALZO A 34,89 SU 100MILA ABITANTI.

***CAMPAGNA VACCINALE: OLTRE 8,6 MILIONI DI DOSI SOMMINISTRATE. SUPERATO 91% DELLA POPOLAZIONE ADULTA E OLTRE 85% DI OVER 12 CHE HANNO CONCLUSO IL PERCORSO VACCINALE.

*** OTTOBRE ROSA: SOLD OUT, AGGIUNTE ALTRE 1.500 MAMMOGRAFIE GRATUITE PER LA FASCIA 45/49 ANNI IN AGGIUNTA ALLE 7.300 GIÀ PRENOTATE. INCREMENTO RISPETTO ALLO SCORSO ANNO DEL 50%.

***TERZA DOSE: OLTRE 110MILA DOSI EFFETTUATE. E’ POSSIBILE PRENOTARE LA DOSE BOOSTER VACCINO ANTI COVID-19 PER IL PERSONALE SANITARIO PER I QUALI SIANO PASSATI ALMENO 180 GIORNI (6 MESI) DALL’ULTIMA SOMMINISTRAZIONE. PRENOTAZIONI SU HTTPS://WWW.SALUTELAZIO.IT/VACCINAZIONE-DOSE-BOOSTER-PERSONALE-SANITARIO CON TESSERA SANITARIA E CODICE FISCALE.

***TERZA DOSE: OVER 60, È NECESSARIO VELOCIZZARE LA DOSE DI RICHIAMO. TUTTE LE PRENOTAZIONI SU HTTPS://PRENOTAVACCINO-COVID.REGIONE.LAZIO.IT/MAIN/HOME, CON TESSERA SANITARIA, E SCEGLIENDO IL CENTRO VACCINALE O LA FARMACIA VICINO CASA. CHI VUOLE PUÒ FARE LA TERZA DOSE DEL RICHIAMO DAL PROPRIO MEDICO DI FAMIGLIA CONTATTANDOLO DIRETTAMENTE.

***VACCINO ANTINFLUENZALE: SOMMINISTRATE 146.339 DOSI, 2.776 ESEGUITE DAI MEDICI DI MEDICINA GENERALE E 153 DAI PEDIATRI DI LIBERA SCELTA. I VACCINI DISTRIBUITI SONO 732.393. IL VACCINO È GRATUITO PER OVER 60, SOGGETTI FRAGILI E DAI 6 MESI AI 6 ANNI DI ETÀ. BASTA RICHIEDERLO AL PROPRIO MEDICO DI MEDICINA GENERALE O AL PEDIATRA DI LIBERA SCELTA.

Scultura e musica, il ringraziamento agli operatori sanitari

Domenica 24 ottobre si concludono le due giornate “Per dirVi grazie” dedicate agli operatori sanitari della ASL di Frosinone, con un evento d’arte, musica e prevenzione tra Frosinone e Torrice.

Domenica, 24 ottobre, alle ore 17.00 verrà inaugurata la scultura realizzata e donata dall’artista Cesare Pigliacelli e Consorzio Monsaldo, nel Bosco Ossigeno dell’Ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone. La scultura è dedicata alla memoria delle vittime del Covid della nostra provincia.

Pigliacelli ha donato la scultura nell’ambito della manifestazione di interesse lanciata dalla ASL di Frosinone per decorare i Bosco Ossigeno, le aree verdi degli Ospedali della provincia di Frosinone dove sono stati piantumati decine di alberi della flora locale, nell’ambito del progetto regionale “Ossigeno”.

Luciano Sarracino, medico infettivologo della ASL, farà dono di un bassorilievo da lui realizzato per ringraziare tutti gli infermieri che si sono spesi in modo eroico durante la pandemia.

Alle ore 18.00 presso l’Hub vaccinale di Torrice, verrà presentato il progetto di legge Endometriosi 4.0, per prevenire e diagnosticare precocemente l’endometriosi, migliorare le tecniche di ricerca e di cura di una patologia invalidante ancora molto poco conosciuta e purtroppo diffusa nelle donne. Centocinquanta milioni di donne al mondo sono affette da endometriosi, 3 milioni solo in Italia e di queste 700 mila, quasi un quarto, nel Lazio. Da questi numeri, dal ritardo in cui vengono fatte le diagnosi, dagli effetti psico-fisici che ne derivano che nasce la prima proposta di legge regionale nel Lazio, una delle poche in Italia.

Alle 18.45 presso l’Hub vaccinale di Torrice, un concerto a cura del Maestro Giandomenico Anellino sulle note di Lucio Battisti e Franco Califano, chiuderà le due giornate.

«Ancora una volta ringrazio il Consiglio Regionale del Lazio che ha voluto donare due giorni di musica e arte, a Cassino e a Frosinone, i due poli ospedalieri dove abbiamo affrontato il Covid nella nostra Provincia – commenta Pierpaola D’Alessandro – . Il ringraziamento dell’intera comunità non sarà mai abbastanza a tutti i sanitari dipendenti, ai medici di medicina generale, agli specialisti convenzionati e pediatri. Insieme stiamo affrontando la pandemia fin dall’inizio con tanta determinazione e spirito di sacrificio. Non è ancora finita del tutto, il virus ancora circola, ma siamo diventati una grande squadra che lavora e lotta per la salute di tutta la collettività».